Affinità di coppia: è il tempo che la crea

da , il

    Affinità di coppia: è il tempo che la crea

    Secondo un’opinione abbastanza diffusa e comune l’affinità di coppia dipenderebbe dalla somiglianza fra i partner. Sarebbero, infatti, tratti della personalità simili, secondo questa teoria, a cementare la coppia e a garantirne la stabilità.

    Un nuovo studio, coordinato dal professor Frederick Coolidge e i cui risultati sono stati presentati al meeting annuale della American Psychological Association a Washington, DC (Usa) ribalta il suddetto stereotipo sostenendo che è il tempo a creare l’affinità di coppia e non le similitudini nelle personalità dei partner.

    Gli studiosi sono arrivati a formulare questa teoria dopo avere esaminato un gruppo di 32 coppie sposate da almeno 40 anni di cui hanno indagato il livello di soddisfazione nel proprio matrimonio. L’indagine è stata condotta separando i coniugi e invitandoli a descrivere e valutare la personalità propria e quella del partner senza che potessero essere influenzati da quello che scriveva l’altro.

    Dalle risposte è emerso che sia le donne che gli uomini erano soddisfatti e felici del proprio matrimonio col le donne un po’ più felici, rispetto agli uomini. Ma l’aspetto più interessante della faccenda è che a determinare il grado di soddisfazione dell’unione non era né la durata del matrimonio né i tratti della personalità, bensì la complementarità dei partner. Gli opposti si attraggono davvero, dunque? Forse, ma sicuramente sanno aiutarsi reciprocamente. A questo proposito gli studiosi hanno rilevato come nel lungo periodo, ‘personalità diverse possono dotare le coppie di risorse complementari per affrontare le sfide della vita‘.

    In definitiva, questo studio dimostrerebbe come personalità diverse possono unirsi per favorire un migliore approccio alle sfide della vita in coppia, anziché dividere e che partner simili non sempre riescono ad affrontare le difficoltà che la vita pone loro davanti.