Affinità di coppia: il segreto è salutarsi la mattina

da , il

    Affinità di coppia: il segreto è salutarsi la mattina

    Cosa fate appena vi alzate la mattina? Assonnati e poco inclini a iniziare la giornata, soprattutto a lasciare il calduccio delle coperte in periodo invernale, vi recate in bagno a lavarvi la faccia…? Oppure salutate il vostro partner con un sonoro e bel ‘Buongiorno‘? Se fate parte della seconda categoria allora sappiate che, probabilmente inconsapevolmente, siete sulla buona strada per un rapporto di coppia perfetto, o quanto meno soddisfacente. Nel caso invece il vostro primo pensiero si rivolga alla colazione, allora attenzione, solo il buongiorno mattutino può salvare il vostro rapporto di coppia. Questa interessante analisi è presentata da Laurie Puhn nel libro “Fight Less, Love More“, dove suggerisce senza mezzi termini: prima di ogni cosa voltatevi verso il vostro partner e augurategli buongiorno!

    Il buongiorno si vede dal mattino e da oggi è capace anche di salvare la coppia, secondo le ricerche dell’Università della North Carolina il 94% delle persone che hanno questa buona, e educata, abitudine, hanno un buon rapporto con il partner. Mentre le coppie che non si salutano, descrivono un rapporto di coppia al di sotto della media.

    Educazione, gentilezza e attenzioni alla base del rapporto di coppia fin dai primi istanti della giornata, a quanto pare secondo la scrittrice, il buongiorno rappresenta un augurio capace contemporaneamente di dimostrare i vostri sentimenti ‘Provate a ricordarvene sempre- sostiene Laurie Puhn -, e vedrete che miglioreranno sia la vostra relazione, che la vostra vita in generale‘. Non occorrono tanti ‘Ti amo‘ detti al vento, ma il buongiorno… mette di buon umore. Al pari merito con l’augurio di buona mattina, è sempre bene ricordare il grazie, parlando di educazione, ringraziare il partner quando fa un gentilezza, per esempio il caffè la mattina, rende più comunicativo il rapporto e soprattutto evita di dare per scontate azioni quotidiane che scontate non sono.

    Piccoli gesti, capaci di ricordarci che la vita la stiamo affrontando in due e di impedire che ci perdiamo nel caos della quotidianità.