Attrazione fisica: staresti con un uomo rifatto?

da , il

    Attrazione fisica: staresti con un uomo rifatto?

    Quando si parla di chirurgia plastica si pensa quasi esclusivamente alle donne ma in realtà dati recenti dimostrano che tra gli amici del bisturi e botulino ci sono anche numerosi maschi. Secondo la Società Americana di Chirurgia Plastica negli USA sono circa il 9% gli uomini che si sottopongono a chirurgia plastica e medicina estetica. Eppure su questo piano non sembra esserci piena parità tra i sessi. Donne e uomini non hanno lo stesso approccio con un partner rifatto: il genere femminile è molto più scettico verso i ritocchi di lui.

    Se infatti i maschi dichiarano di non amare il seno rifatto, ma poi di fatto si voltano a guardare donne prosperose anche se siliconate, le donne hanno qualche dubbio in più sugli uomini rifatti. Voi uscireste con un uomo rifatto? Sondaggi on line evidenziano che su una media di 105 donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni il 27% non frequenterebbe un uomo che ha ceduto al ritocco e, qualora fosse informata subito di questo dettaglio, troverebbe una scusa per piantarlo in asso al primo appuntamento. E se invece a volersi ritoccare è il partner fisso i dubbi aumentano anche perché per molte questo desiderio potrebbe nascondere la volontà di conoscere altre donne: del resto questo è vero anche per noi visto che statisticamente le donne con il seno rifatto tradiscono di più. Proprio per via di questa pressione da parte delle donne e per l’ansia del giudizio gli uomini sono pazienti molto esigenti e ricercano un risultato esteticamente naturale. Non è un caso che, come ha riportato il professor Pietro Lorenzetti, Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica e Direttore Scientifico dell’Istituto Villa Borghese, la maggior parte dei pazienti maschi sono single e, se fidanzati, si presentano comunque soli alle visite. Ma qual è il motivo di tanta reticenza? Vogliamo l’uomo maschio o piuttosto sentiamo il botolino come un privilegio tutto femminile?