Contraccettivi tecnologici: Italia ancora indietro

Contraccettivi tecnologici: Italia ancora indietro
da in Amore, Eros, Fare l'amore, Contraccettivi
Ultimo aggiornamento:
    Contraccettivi tecnologici: Italia ancora indietro

    Il preservativo femminile, la pillola maschile, gli ultrasuoni contraccettivi, i condom ecologici sono tutti esempi di contraccettivi tecnologici di ultima generazione, ma l’Italia pare essere immune da questa ventata di novità.
    Nonostante negli ultimi anni la contraccezione sia divenuta moderna e tecnologica, in Italia, ci si affida ancora ai metodi contraccettivi tradizionali come il preservativo e il coito interrotto, guadagnandosi il penultimo posto in Europa in tema di contraccezione.

    A sostenerlo l’Associazione Ginecologi Universitari Italiani (AGUI) nel corso del Congresso di Montecatini Terme, dove si sono confrontati i massimi esperti italiani in ambito di Ginecologia e Ostetricia. ‘Questa situazione pone il nostro Paese in una posizione di forte ritardo rispetto agli altri a sviluppo demografico avanzato - ha dichiarato Massimo Moscarini, presidente dell’AGUI – Noi esperti ci auguriamo che le donne comprendino maggiormente la necessità di affidarsi ai consigli del proprio ginecologico in modo da affrontare in modo sereno e consapevole le proprie scelte in materia di contraccezione‘.

    Gli esperti hanno sottolineato che la ricerca scientifica ha consentito un significativo progresso nello sviluppo di contraccettivi tecnologici in grado di offrire benefici aggiuntivi in termini di benessere globale delle donne come il controllo del ciclo mestruale, la diminuzione della sintomatologia dolorosa o della sindrome pre-mestruale, la stabilizzazione di un ritmo desiderato (con regimi di somministrazione estesi, oggi sempre maggiormente usati), mantenimento della massa ossea, prevenzione di alcune condizioni patologiche quali la malattia infiammatoria pelvica, i sanguinamenti uterini anomali e patologie neoplastiche quali il cancro dell’endometrio, dell’ovaio e del colon.

    Altro tema affrontato nel corso del congresso è stato quello relativo alla contraccezione giovanile: le adolescenti italiane, nella maggior parte dei casi, tendono a demonizzare i metodi contraccettivi e mal tollerano gli eventuali effetti collaterali, pretendendo una contraccezione sicura e priva di rischi.

    347

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmoreErosFare l'amoreContraccettivi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI