Differenze culturali: possono rappresentare un problema per la coppia?

da , il

    Differenze culturali: possono rappresentare un problema per la coppia?

    Le differenze culturali sono state e sono storicamente la causa di tantissime dispute, sia a livello personale che a livello molto più esteso, come quello internazionale. Ma all’interno di una coppia quanto conta il background culturale? E soprattutto, conta davvero? L’amore è cieco, è bello ciò che piace, ok, tutte cose vere, perché a lungo andare la bellezza è un canone che diventa sempre meno importante, mentre l’aspetto caratteriale e quello culturale restano preponderanti. È però possibile che l’amore e il sentimento di unione restino vivi, nel corso degli anni, anche senza una corrispondenza culturale?

    Vediamo innanzitutto che tipo di differenza culturale si incontra, se quella legata ad una diversa provenienza etnica oppure se causata da un vero e proprio gap culturale.

    Il primo caso si presenta molto più complicato inizialmente, visto che esistono forti differenze sotto molti punti di vista: quello comportamentale, quello linguistico (una battuta o uno scherzo in una lingua può essere recepito come offesa nell’altra) e quello legato alla gestione sia del rapporto di coppia che delle relazioni interpersonali. Anche la famiglia potrebbe giocare un ruolo fondamentale. Insomma, in principio può essere davvero dura, ma superata la fase iniziale e trovata la giusta armonia, il rapporto instaurato è davvero forte e difficile da scindere.

    Discorso diverso per il gap culturale: due persone possono piacersi a pelle, provare una forte attrazione fisica e successivamente basare la relazione sulla passione, senza dar troppo peso agli effetti collaterali. Il problema potrebbe presentarsi quando uno dei due, o entrambi, vedano sfumare l’iniziale ardore, dietro il quale non vi è altro che un grande vuoto. Qui comincia a farsi sentire la differenza: se al cinema si è divisi tra il cinepanettone e il film impegnato, se al ristorante (e a casa) la cucina si divide tra il vegetariano ed il carnivoro, se in vacanza bisogna decidere tra il villaggio turistico e il viaggio fai da te, se, se, se.. la situazione con il tempo diventa insostenibile. Non parlo di titoli di studio, ma di interessi e di modi e di stili di vita.

    Voi che ne pensate?