Due cuori e una capanna, quanti metri quadrati servono per convivere?

da , il

    Due cuori e una capanna, quanti metri quadrati servono per convivere?

    Le case di oggi sono sempre più piccole, chi scrive ha vissuto a Milano in ben 13 mq, ma quanto spazio serve per convivere col fidanzato? State alla larga da chi vi dice che è sufficiente l’amore, niente di più falso, spazi troppo piccoli minano il rapporto, se poi uno dei due lavora in casa il dramma è quasi scontato. Purtroppo l’esigenza di spazio oggi si scontra con i prezzi alti, affitti e vendita non vengono in aiuto, e con i costruttori che cercano di infilarci tutti in scatole da sardina, per tutti intendo coppia con figlio e magari cane e gatto a seguito, è davvero difficile trovare la casa giusta.

    Spazi ben distribuiti, è l’annuncio che spesso troviamo sui giornali dedicati a chi cerca casa, oppure piccola ma graziosa, convivere non è facile, per nessuno, nemmeno i compagni di università vanno d’accordo, figuriamoci una coppia che deve dividere ogni spazio dal letto al bagno al terrazzo.

    Se avete deciso di convivere posso consigliarvi di escludere a priori i monolocali, anche se graziosi, strepitosi, bellissimi open space di 30mq, gli open space dovrebbero vantare questo nome dai 100 mq, ricordate che avere più stanze significa poter sbattere la porta in faccia al partner quando si litiga e potersi prendere qualche attimo di privacy per riordinare i pensieri, il che non significa lasciarsi ma avere lo spazio necessario per una sana litigata.

    Minimo due stanze con bagno, il resto lasciatelo ai single, un affitto a portata di stipendio, calcolate di poter pagare anche se uno dei due perde il lavoro, se avete animali meglio avere anche una terrazza e soprattutto assicuratevi che il partner non odi cani o gatti altrimenti son dolori.

    Per il resto buona fortuna e armatevi di sana pazienza, la convivenza mette luce sui segreti nascosti, abitudini mai sospettate, tubetto del dentifricio lasciato aperto, disordine, abitudini discordanti, ma questo è il bello del conoscersi.