Empatia femminile, una questione di ormoni

da , il

    Empatia femminile, una questione di ormoni

    Capita spesso di sentire parlare di empatia femminile, e altrettanto spesso viene rimarcato dalle donne la totale assenza di questa particolare capacità nell’uomo, finalmente ci pensa la scienza a spiegare questa sostanziale differenza tra uomo e donna. Le donne capiscono meglio l’altro, niente paura uomini nessuno potrà più farvene una colpa perchè oggi è confermato si tratta di ormoni. L’empatia femminile infatti dipende da un minor livello di testosterone, ormone androgeno presente in entrambi i sessi, ma in maggior quantità nell’uomo. Questo almeno è quanto sostiene l’Università di Utrecht, in Olanda che ha effettuato uno studio in collaborazione con Simon Baron-Cohen, docente di psicopatologia dello sviluppo all’Università di Cambridge. Ma sarà vero che le differenze di genere tra maschi e femmine si possono azzerare con una semplice pillola?

    Le donne sanno capire, sentire, ascoltare anche quando non ci sono parole, hanno il sesto senso femminile, quella sensibilità in più che le aiuta a rapportarsi con l’altro, altro, solitamente uomo, assolutamente incapace di fare altrettanto. Ebbene se fosse davvero come sostengono i ricercatori l’empatia femminile potrebbe venire azzerata, per portare la donna allo stesso livello dell’uomo, basta una pillola di testosterone.

    Azzerare l’empatia per far assomigliare le donne all’uomo? In realtà no, lo studio ha preso in esame alcune ragazze a cui è stato somministrato testosterone. Dopo la somministrazione dell’ormone, i tre quarti delle ragazze mostravano una minor capacità di interpretare le figure. Una maggior presenza di testosterone ha ridotto la loro empatia.

    La scoperta apre nuove e interessanti vie per studi e ricerche future, oltre a supportare la teoria di Baron-Cohen che lega l’autismo a un’alta esposizione al testosterone durante lo sviluppo embrionale portando importanti informazioni su basi biologiche della malattia.