Errori in amore: i più frequenti

da , il

    Errori in amore: i più frequenti

    Quali sono gli errori in amore più frequenti? Non solo tradimenti, di errori ne commettiamo continuamente e benché anch’essi facciamo parte del gioco aiutandoci a prendere consapevolezza di alcuni aspetti di noi stessi, quando è troppo è troppo. Perché va bene una, va bene due, ma alla terza volta qualcosa non torna. Ecco allora i più frequenti che a dispetto dell’esperienza continuiamo a commettere.

    La crocerossina

    E’ la sindrome più diffusa tra le donne sebbene anche qualche ometto ci caschi. E finisce che lui, per qualche strana ragione, ha sempre bisogno di un’infermiera pronta a prendersi cura di quzlunque suo malanno, fisico e mentale. Perché alla crocerossina di turno piace da impazzire il caso clinico.

    La finta reputazione

    Grazie ai social tutti oggigiorno possono fingersi migliori di quello che sono, o perlomeno riuscirci con più facilità. Ma quando ci si fa prendere la mano dalla falsa identità sono guai perché prima o poi, in amore, bisogna guardarsi in faccia e la falsa reputazione, a quel punto, si rivela per quello che è, fuffa. Meglio accettarsi e mostrarsi per quello che si è.

    Rimbalzo da una relazione all’altra

    C’è chi da solo proprio non sa stare e allora, pur di schivare le fasi di solitudine, passa da una storia all’altra con una rapidità sconcertante, a costo di ritrovarsi a vivere con partner squallidi e palesemente inadatti.

    L’altro è una preda

    Quando l’altro è una semplice preda da conquistare, va da sè che una volta raggiunto l’obiettivo la noia prenda il sopravvento. Da giovincelli ci sta ma quando si commette lo stesso errore ripetutamente anche da adulti, il rischio è di passare da un partner all’altro senza mai arrivare al dunque. Si vive per la botta di adrenalina del corteggiamento ma l’amore rimane in disparte.

    Annullarsi per il partner

    Un altro errore tipico è annullarsi quando si incontra una presunta anima gemella, eliminando qualunque contatto con il mondo esterno pur di stare accanto al proprio lui. Inoltre la propria personalità viene meno e nemmeno i consigli di amici e parenti fanno rinsavire dall’annebbiamento mentale.