Fare l’amore e bon ton, alcune regole

da , il

    Fare l’amore e bon ton, alcune regole

    Da bambini insegnano che non si parla con la bocca piena e che bisogna sempre chiedere per favore quando si vuole qualcosa e dire grazie quando lo si è ottenuto. Galateo o più semplicemente educazione della vita quotidiana, come per ogni azione anche il sesso ha le sue regole di buon comportamento, una sorta di decalogo che sarebbe bene seguire. Alcuni cattivi comportamenti li conosciamo molto bene, altri è bene ripassarli.

    Igiene personale

    Qualche esempio? L’igiene, non occorre essere dei lord per sapere che presentarsi a un appuntamento con finale bollente con i vestiti sporchi e trascurati non è un bene. Certo, alle donne piacciono i cattivi ragazzi, ma puliti.

    Non rompere i vestiti durante il rapporto

    Ok la passione, l’eccitazione, ma evitiamo di strappare i vestitiper la fretta. Non si fa, i vestiti costano, probabilmente quelli indossati sono anche i migliori per fare bella impressione, quindi no. L’azione è concessa solo a protagonisti di un libro romantico, la realtà preferisce sbottonare e tirare giù la zip.

    Non andarsene subito dopo il sesso

    Solitamente questo errore viene commesso dal sesso maschile, ma anche le donne non scherzano, finire, vestirsi e andarsene. Meglio aspettare un po’ di tempo, rilassarsi e godersi il dopo abbracciati.

    Chiedere sempre

    Prima di ogni gioco sessuale, frase scurrile, sesso spinto, orale o chissà che altro, chiedere, chiedere e ancora chiedere, il partner non è obbligato a fare nulla che non vuole. Subire la decisione altrui è molto sgradevole.