Fare l’amore su internet: i minorenni oggi scoprono così la sessualità

da , il

    Fare l’amore su internet: i minorenni oggi scoprono così la sessualità

    Fare l’amore su internet, oggi, è la maniera attraverso cui i giovanissimi scoprono la sessualità. Sono circa 800 mila i minori italiani che trascorrono sui siti pornografici 7 ore al mese, il 6% ha tra i 14 e i 18 anni e il 4% addirittura meno di 13 anni.

    Sono alcuni dei dati forniti da Carlo Foresta, endocrinologo andrologo ordinario di Patologia clinica all’Università di Padova, che saranno presentati al convegno ‘La sessualità multimediale nei giovani: nuove forme e nuove patologie’, in programma a Padova il prossimo 27 gennaio.

    Ecco altri dati emersi dall’indagine: dei 27 milioni di italiani che navigano sul web, 8 milioni sono appassionati di siti porno; il 10% ha meno di 18 anni; sotto i 13 anni si passano in media 3 ore sui siti hot ogni mese, che diventano 7 ore e mezzo tra i 14 e i 18 anni; il 35% dice di ricevere o inviare messaggi hot via cellulare anche a perfetti sconosciuti; il 17% racconta di aver avuto rapporti intimi con persone conosciute online.

    Si tratta nel 75% dei casi di maschi, che assicurano di non temere le molestie online, ma si dicono più preoccupati dalla precocità dei primi rapporti e dal pericolo di contrarre malattie sessualmente trasmesse‘, spiega Foresta, che aggiunge: ‘Si tratta di un fenomeno preoccupante, anche perché dalle risposte dei ragazzi a una serie di quesiti emerge anche come si sottovalutino i rischi legati alla rete‘.

    Ma perché un numero sempre più alto di giovani sceglie di fare l’amore su internet, sperimentando così la propria sessualità emergente? Perché il web aiuta – sempre a detta dei giovani – a superare la timidezza e a conoscere nuove persone.