Il tradimento è l’espressione moderna della poligamia

da , il

    Il tradimento è l’espressione moderna della poligamia

    Perché esiste il tradimento? Secondo un recente studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Arizona l’infedeltà non si deve alla mancanza di amore o di rispetto ma semplicemente alla natura poligama dell’uomo. L’uomo è da sempre predisposto ad avere più partner ma la società e gli usi ci spingono a vivere in coppia e alcuni reagiscono a questa limitazione degli istinti tradendo. Il tradimento coniugale è quindi l’espressione moderna della poligamia che esiste da secoli. E’ la natura che si ribella alle costrizioni sociali e culturali. Che c’è di nuovo direte voi?

    Tutti i maschi non fanno che ripeterci che la monogamia è innaturale e che la fedeltà è una forzatura. Noi però non gli abbiamo mai creduto, accusandoli di maschilismo. In Arizona però a questa teoria si è cercato di dare una controprova scientifica. Sono stati infatti condotti dei test sul dna di 90 persone appartenenti a gruppi diversi. In seguito sono state identificate delle differenze genetiche nel cromosoma X nelle persone poligame. Nessuna differenza invece nei gruppi monogami. Secondo Michael Hammer il tradimento è la forma di poligamia delle società monogame: statisticamente infatti gli uomini tendono a fare più figli con donne diverse piuttosto che il contrario, ovvero una donna con più uomini. Voi che ne pensate? Io credo che la ricerca non tenga conto di un piccolissimo particolare: è la donna che porta in grembo il bambino, lo partorisce con dolore e, diciamocelo pure, lo segue con maggiore responsabilità durante la crescita. All’uomo fare figli con più donne costa al massimo qualche spermatozoo e i soldi per il mantenimento: molto più facile no? E poi non è vero che la monogamia è contro natura: è stato dimostrato che esistono specie di animali monogame così come anche per quanto riguarda l’esistenza di animali omosessuali potrebbe comprovare che essere gay non è innaturale.