La posizione della dea: fare l’amore con dolcezza

da , il

    La posizione della dea: fare l’amore con dolcezza

    Ogni tanto si può aver voglia di fare l’amore con dolcezza, lentamente e senza troppe acrobazie. In questo caso la posizione della dea potrebbe rappresentare una scelta felice per la coppia. Lui è disteso a pancia in su con le gambe unite e la partner è sdraiata sulla schiena su di lui, con i capelli che gli accarezzano il viso.

    Dovete stare nello stesso asse, quindi esattamente uno sopra l’altro, o anche leggermente spostati. Lei ha le gambe piegate e i piedi sulle ginocchia del partner. Lui in posizione supina può rilassarsi a abbandonarsi totalmente al piacere.

    Inizialmente questa posizione del kamasutra potrebbe risultarvi poco comoda e non tutte le coppie riescono a mantenerla a lungo perché l’uomo si sente schiacciato dal peso della compagna. Ma ci sono degli accorgimenti da prendere per rendere tutto più facile e praticabile. Lei può appoggiare i gomiti di lato, per esempio, così da alleggerire il suo peso e gravare meno sul corpo del partner. Se solleva leggermente la testa può evitare anche di soffocarlo con i capelli.

    Il movimento deve essere delicato quanto più possibile. Se è lui a muoversi deve sollevare il bacino, tenendo conto del peso della partner. Se è lei che pratica i movimenti, deve sollevare anche lei bacino, cosa che può rivelarsi difficile se non si ha un minimo di allenamento. Perché risulti piacevole fare l’amore in questa posizione è necessario molto coordinamento, ma questo col tempo e con la pratica può essere raggiunto.

    Allora dove stanno i vantaggi? Per lui può risultare piacevole e inebriante essere accarezzato dai capelli della partner. Inoltre, questa posizione gli consente di accarezzare il seno, la pancia e il clitoride della compagna. Lei può avviare anche un movimento di tipo circolare, ruotando completamente, aiutata dalle mani del partner, sul sesso del compagno o compiere movimenti oscillatori laterali, come un pendolo.

    Vi garantisco che le sensazioni di piacere sono del tutto nuove, diverse da quelle generalmente provate.

    Naturalmente esistono altre varianti di questa posizione che possono nascere modificando la postura delle gambe, aperte o no, dei due partner, permettendo così a ciascuno di provare sensazioni sempre nuove.

    Ognuno può stabilire di variare la velocità, il ritmo o la profondità della penetrazione.

    Ovviamente se soffrite di problemi di schiena questa posizione non fa per voi. Attenti ai movimenti troppo maldestri: il sesso dell’uomo potrebbe uscire dalla vagina interrompendo la progressione dell’orgasmo. La posizione della dea è una posizione da praticare senza fretta, in tutta serenità, concedendosi tutto il tempo necessario per raggiungere l’apice del piacere. Se saprete attendere, tutta la vostra pazienza sarà adeguatamente ricompensata.