La posizione della libellula: donna sopra e di schiena

da , il

    La posizione della libellula: donna sopra e di schiena

    La posizione della libellula è la posizione dell’amazzone rovesciata, nel senso che la donna sta sopra, ma anziché stare di fronte all’uomo gli gira la schiena. E’ la donna che guida e stabilisce il ritmo dell’amplesso seduta sulla pancia del suo compagno.

    E’ sempre la donna che guida la penetrazione, che può essere molto profonda. Lei ha molte possibilità di movimento nella posizione della libellula, mentre lui è più limitato. Lei può decidere di rimanere con il busto perpendicolare, per esempio, e accarezzare con le mani i testicoli o l’interno coscia del suo compagno.

    In questo caso lui può accarezzare la schiena, i fianchi e i glutei della compagna. Oppure lei può decidere anche di gettarsi all’indietro, appoggiandosi sulle braccia, con le mani da un lato e dall’altro della testa dell’uomo, con le cosce più o meno sollevate. Allora, in quel caso lui ha modo di accarezzarle più facilmente il seno, il ventre, il clitoride, accompagnando via via il ritmo del suo piacere.

    Un’altra possibilità per lei è quella di inclinarsi in avanti, fino ad appoggiarsi sulle braccia, con le mani posizionate vicino ai piedi dell’uomo. Può allora concentrarsi sulle sensazioni che crea il movimento avanti e indietro sul sesso del compagno. In questo caso può anche liberarsi una mano e utilizzarla per accarezzare i testicoli o afferrare la base del pene, è una cosa che gli uomini trovano estremamente eccitante e sexy!

    E’ chiaro, come si evince dalla descrizione che la posizione della libellula è congeniale al piacere femminile, è lei che può regolare a suo piacimento i movimenti del bacino, giocando con il ritmo secondo il suo desiderio.

    Ma d’altra parte, molti uomini considerano estremamente sensuale la possibilità di essere dominati avendo come punto di osservazione i glutei aperti della compagna, che può essere contemporaneamente stimolata da dietro in un crescendo di sensazioni fino al raggiungimento dell’orgasmo.