Lasciare il fidanzato in carne ed ossa per un stare con un robot

da , il

    Lasciare il fidanzato in carne ed ossa per un stare con un robot

    L’ultima frontiera della tecnologia punta a rivoluzionare i rapporti di coppia proponendo fidanzati robot da preferire agli imperfetti partner in carne ed ossa. Si sapeva che prima o poi si sarebbe arrivati a meccanizzare anche i sentimenti e le dinamiche dei rapporti amorosi ma la notizia è comunque inquietante. L’idea si deve all’ inventore tedesco Stefan Ulrich: stando alle sue parole l’obiettivo del suo esperimento è quello di porre fine alla solitudine di molte persone che non hanno trovato ancora l’anima gemella. Ma come può l’amore essere sostituito da cip e computer? Pare che il robot verrà dotato di speciali sensori in grado di reagire al tocco di una mano e sarà inoltre capace di abbracciare il partner con slancio e affetto.

    L’effetto sarebbe inoltre reso ancor più realistico da microsensori sottocutanei in grado di emulare la forza muscolare ma anche la temperatura della pelle e il colore degli umani. Insomma si tratta a quanto pare di una copia dell’uomo esattamente come quelle che finora abbiamo visto nei film di fantascienza. Lo scienziato tedesco risponde alla critiche affermando che in fondo la gente già fugge dal mondo reale rifugiandosi nella tecnologia e in vite parallele su internet e nei social network e le chat. Questo robot è frutto della tecnologia ma risponde anche alle esigenze emotive in maniera umana. Sarà.. A me sembra che la solitudine di queste persone così non faccia che essere amplificata. Inoltre questo robot ha inevitabilmente dei limiti: che fine fanno i sentimenti e il sesso? O forse è anche in grado di fare l’amore? Io credo, in disaccordo con Ulrich, che il mondo e soprattutto l’amore abbiano ancora bisogno di essere umani. Voi che dite: meglio un amore imperfetto ma vero o uno perfetto ma a carica elettrica?