Malinconia dopo aver fatto amore, ne soffre 1 donna su 3

da , il

    Malinconia dopo aver fatto amore, ne soffre 1 donna su 3

    Molte ricerche lo hanno confermato: fare l’amore fa bene alla salute, non solo al benessere fisico, ma anche a quello mentale. Eppure ben un terzo delle donne dopo aver fatto l’amore avverte un senso di depressione, di malinconia e di tristezza che a volte arriva a sfociare in crisi di pianto.

    La scoperta, pubblicata sul Journal of Sexual Health arriva da alcuni ricercatori della Queensland University of Technology di Brisbane (Australia) che hanno intervistato 200 giovani donne, molte delle quali hanno dichiarato di non sentirsi bene dopo un rapporto sessuale.

    Secondo i dati raccolti dal team di ricerca coordinato dal professor Robert Schweitzer il 32,9% delle donne si sente pervaso da sentimenti negativi dopo aver fatto sesso, ma le ragioni restano sconosciute sebbene siano le stesse donne a volerle individuare.

    Secondo Schweitzer tra le ipotesi possibili c’è quella che alcune delle donne che accusano questi problemi possano avere subito abusi sessuali nel passato. Per questo motivo ‘associano gli incontri sessuali con il trauma dell’abuso e le sensazioni di vergogna, colpa, pena e perdita. Questa associazione si ritiene possa portare a problemi sessuali e a evitare il sesso‘, ha spiegato lo scienziato.

    Eppure il professore sottolinea che il suo studio non ha evidenziato una significativa correlazione tra gli abusi e la depressione post-sesso. Allo stesso modo, un disagio psicologico ha avuto scarsi riscontri. Secondo lui, dietro a questo fenomeno ci potrebbero essere altri fattori. ‘Questo suggerisce altri fattori, come la predisposizione biologica che può essere più importante per capire il fenomeno e individuare le donne a rischio di sperimentare disforia post-coitale‘, ha proseguito Schweitzer.

    Il prossimo passo, per comprendere meglio il fenomeno, sarà quello di analizzare la caratteristiche emozionali delle donne che hanno sperimentato la depressione post-sesso. ‘Voglio vedere come le donne vedono il loro senso di sé. Se sono fragili o se sono donne forti, e indagare se questo porta loro alla disforia post-coitale‘, ha concluso il ricercatore.