Mantenere viva la passione abolendo la tecnologia in camera

da , il

    Mantenere viva la passione abolendo la tecnologia in camera

    Avete appena posizionato in camera da letto il nuovo televisore lcd 40 pollici? Prima di addormentarvi navigate in internet con il vostro iphone e portate direttamente a letto il netbook? Sappiate che con ogni email, sms, videogioco e simili contribuite a danneggiare non solo la qualità del vostro sonno, ma anche l’intimità di coppia. L’eros e il desiderio sessuale risentono molto dell’intrusione di questi gadget elettronici nella camera da letto.

    Terapeuti, psicologi e sessuologi concordano su questo punto: a letto si fa sempre meno l’amore e si spendono invece ore chattando, taggando amici su facebook e guardando la tv. La tecnologia non è assolutamente afrodisiaca. Una ricerca negli USA ha presentato dati preoccupanti: più della metà delle coppie si addormenta con il cellulare sul cuscino (o al massimo sul comodino). Non si tratta solo di un problema prettamente fisico, dovuto ai rischi delle radiazioni per la qualità dello sperma, ma anche legato alle dinamiche della coppia. In Inghilterra il 28% delle donne confessa infatti di sentirsi trascurata tra le lenzuola per colpa di internet. Questo porta a frustrazione, calo del desiderio e nelle ipotesi più gravi sfocia nel tradimento da parte del partner. L’Italia non è da meno: circa 6 milioni di coppie si addormentano davanti alla tv. E badate: non sto parlando di pensionati ma sono inclusi anche trentenni! Le conseguenze sono evidenti: da quando ha preso piede questa abitudine i rapporti sessuali sono in media dimezzati. Da un recente sondaggio è infatti emerso che in media chi non ha la tv in camera fa l’amore due volte a settimana mentre al contrario la frequenza scende ad una volta a settimana. E se alla tv si aggiungono smartphone, pc e blackberry i rapporti diminuiscono del 70%. Non fate entrare questi intrusi nelle vostre camere: lasciate che queste restino un nido d’amore per due.

    .