Notte di passione e altri nomi sussurrati

da , il

    Notte di passione e altri nomi sussurrati

    E’ l’incubo più grande, la barzelletta da raccontare al bar, la peggiore figuraccia che si può fare, la frase tipica “ha detto il nome di un’altra mentre facevamo l’amore”, panico, solitamente questo accade nel momento di estasi maggiore, quando il livello di attenzione cala e la libido cresce, a quel punto l’attimo magico si congela, la donna allontana il partner, a calci, mentre rabbia, vergogna e furore invadano la stanza, soffocando i presenti. Sembra che questa sia una scena comune, molto più di quello che noi comuni mortali possiamo immaginare, e anche se per le donne significa sprofondare nella disperazione sta di fatto che spesso i partner pensano ad altri durante il rapporto sessuale, anche se eticamente scorretto.

    Fantasticare durante il rapporto è in realtà un bene, a questo proposito non poteva mancare uno studio, Harold Leitenberg ha dimostrato che le fantasie sessuali si verificano più spesso nelle persone con la massima soddisfazione sessuale e con una vita sessuale sana. Il 98 % degli uomini e il 80% delle donne prese in esame hanno avuto una fantasia sessuale con qualcuno di diverso dal partner proprio durante il rapporto, sembra che alla base delle fantasie in realtà ci sia proprio l’intimità della coppia proporzionale alla libertà di lasciarsi andare e fantasticare su altre persone, luoghi e situazioni.

    Fantasticare è un ottimo modo per esplorare i bisogni e desideri nel rapporto, senza dover “andare fino in fondo”. Un sacco di persone hanno fantasie su come aggiungere una terza persona nel duo, o altre situazioni simili, la mente è molto più permissiva della realtà.