Organo genitale femminile diventa un’opera d’arte

da , il

    Organo genitale femminile diventa un’opera d’arte

    Da sempre le donne nutrono un certo pudore o addirittura vergogna per le proprie parti intime, forse per il timore di essere diverse…diverse poi da chi o cosa non si sa. Ecco che allora, ad esorcizzare tutti questi sentimenti, ci ha pensato un’artista inglese, il quale ha pensato bene di creare una vera muraglia fatta di tanti organi genitali femminili. Jamie, questo il nome del geniale scultore, ha realizzato dei veri e propri calchi in gesso raffiguranti un’infinità di tipologie di vagina. L’opera in sé è composta da ben quattrocento organi genitali femminili!

    Vi starete chiedendo come potesse soltanto immaginare così tante varietà somatiche delle parti intime di una donna, ebbene Jamie ha tratto ispirazione da organi genitali di donne di tutte le età, tra i 18 ed i 76 anni, tra cui giovani ragazze, madri, donne che avevano appena partorito e persino trasgender.

    Jamie, ha così espresso il senso della sua opera: ‘Per molte donne i propri genitali sono fonte di vergogna invece che di orgoglio e questo mio lavoro ha proprio lo scopo di bilanciare questa convinzione, mostrando a tutti che ognuno è diverso dagli altri ma allo stesso tempo tutti quanti sono normali’.

    Il muro delle vagine sembra una rappresentazione globale delle diversità racchiuse in un’unica dimensione, ovvero quella reale, di cui facciamo parte tutte noi con le nostre differenze, che nient’altro sono che le nostre peculiarità.

    Esposizione vagine