Primo appuntamento: come superare il test dei sette secondi

da , il

    Primo appuntamento: come superare il test dei sette secondi

    Vi ricordate l’articolo, pubblicato alcuni giorni fa, che parlava di come alcuni riescano a capire come andrà a finire il primo appuntamento entro soli tre secondi dal momento in cui approcciano lo sguardo della persona che hanno di fronte? Ebbene, c’è di più! Una recente ricerca condotta dalla psicologa Linda Blair (che sia l’attrice de L’Esorcista?) svela che in realtà noi impieghiamo sette secondi per elaborare un giudizio nei confronti delle persone che incontriamo. La Blair ha spiegato che questo comportamento inconscio risale alle nostre primitive radici, quando non potevamo permetterci il lusso di prendere decisioni sbagliate.

    Quindi come fare a dare una buona immagine di noi stesse in così poco tempo? Vediamo qualche consiglio:

    - Sorridere: quando si sorride a qualcuno, di solito si riceve in risposta il medesimo atteggiamento, quindi si può dire che questo sia il modo migliore per avviare una conversazione; l’importante è che il sorrido sia vero, perché in questo modo tende a svanire lentamente, seguendo i movimenti naturali dell’espressione.

    - Posizione della borsa: assicuratevi che la vostra borsa stia sul lato sinistro, in modo da avere la mano destra libera per la stretta di mano (anche se siete mancine la mano vi conviene darla con la destra, per convenzione); inoltre una stretta di mano sicura fa molta più impressione rispetto ad un bel vestito, parola di una ricerca dell’Università di Iowa

    - Fare i complimenti: ogni tanto, ma non troppo frequentemente, soffermarsi nell’apprezzamento di un particolare come il vestito o un aspetto del carattere (farete capire di essere interessate) sempre però con la massima sincerità

    - Dosare il profumo: anche se lo ritenete il migliore sul pianeta, non abusate del vostro profumo preferito, potrebbe non essere gradito l’eccesso!