Psicologia di coppia: non trasformare il tuo lui nella tua migliore amica

da , il

    Psicologia di coppia: non trasformare il tuo lui nella tua migliore amica

    Nel rapporto di coppia, specialmente quando si passa molto tempo insieme e quindi durante la convivenza o dopo il matrimonio, è normale, e per certi aspetti anche bello, lasciarsi influenzare dalle abitudini dell’altro. Attenzione però a non esagerare: se voi guardate qualche partita di calcio va bene ma se ruttate con lui davanti alla tv bevendo birra è un po’ troppo. Ma soprattutto: se lui vi accompagna ogni tanto a fare shopping ok ma se si incanta davanti alla vetrina della Guess, si commuove guardando Sex and The City, si iscrive a step con voi e ha le sopracciglia più curate delle vostre preoccupatevi!

    In un equilibrio di coppia la donna non deve mai perdere la sua femminilità e soprattutto l’uomo il suo testosterone! La condivisione è una parte fondamentale della vita di coppia ma non dobbiamo mai perdere di vista i ruoli che, sebbene non siano rigidi, non possono certo sovrapporsi. Il fenomeno è più diffuso di quanto non si pensi e non va sottovalutato: in America gli psicologi li chiamano girlie men, sono gli uomini che diventano i consiglieri dello shopping della propria compagna, che condividono con lei gusti, palestra ed estetista! Il 43% delle donne italiane confessa di aver contagiato il proprio partner con la fissa della depilazione, il 34% con lo shopping. Ma quali sono i rischi? Il primo aspetto che probabilmente entra in crisi è la sfera sessuale: è ovvio che se in lui non riconoscete più un maschio vero subirete prima o poi un calo del desiderio. Se vi accorgete che state entrando reciprocamente in questo tunnel correte ai ripari: cercate di separare le vostre abitudini. Questo non vuol dire che non possiate fare nulla insieme ma optate per attività più neutre: riprendete a dividere le cose da donna con le vostre amiche e fate in modo che lui faccia lo stesso con i suoi. Le tue amiche per lui devono restare delle galline e i suoi per te dei buzzurri: ecco l’equilibrio perfetto!