Rapporti di coppia: si comunica meglio con uno sconosciuto che con il partner

da , il

    Rapporti di coppia: si comunica meglio con uno sconosciuto che con il partner

    Gli psicologi credono che quando due persone si conoscono troppo bene, sono solite condividere troppa conoscenza e di conseguenza il loro linguaggio potrebbe diventare ambiguo. La ricerca del’Università di Chicago e del WWillimas College del Massachussets ha reso noto come spesso le coppie ed i buoni amici non comunichino tra di loro meglio di quanto facciano con gli estranei. Anzi, addirittura c’è più chiarezza con gi estranei perché non si condivide alcuna conoscenza comune. Certo, citando Oscar Wilde, sembrerebbe tutto normale, visto che lo scrittore irlandese riteneva che ‘la base per un matrimonio è il malinteso reciproco’, ma in realtà i problemi ci sono.

    Il professor Boaz Kevsar, coautore della ricerca, ritiene che le persone sono convinte di avere una migliore comunicazione verbale con amici e partner rispetto che con estranei. Questa vicinanza può indurre a sovrastimare il modo in cui comunicano e il linguaggio può diventare ambiguo e il cervello impigrirsi.

    I ricercatori hanno studiato 24 coppie sposate e ambedue le parti sono state fatte poggiare schiena contro schiena; lo scopo dell’esperimento consisteva nel tentativo di disambiguare le frasi di uso comune presenti nelle conversazioni di ogni giorno e vedere se tra partner non si creassero delle incomprensioni, cosa che è poi avvenuta a causa della convinzione di una sovrastimata abilità comunicativa da parte delle coppie.

    L’esempio che riporta il professor Keysar è il seguente: ‘se una donna dice al proprio marito che ‘sta cominciando a fare caldo’, un suggerimento per invitarlo ad alzare l’aria condizionata, può rimanere sorpresa se lui interpreta la richiesta come un riferimento sessuale’.

    Il problema, quindi, in cosa consiste essenzialmente? Nella troppa fiducia comunicativa riposta nel rapporto di coppia e in quello di amicizia. Dopo aver consolidato un legame, si tende a creare l’illusione di capire di più dell’altro di quanto in effetti si faccia.

    Insomma, anche se conosciamo benissimo delle persone, cerchiamo sempre di tenere a mente il loro punto di vista, in modo da non creare incomprensioni ed ambiguità.