Rapporto di coppia stabile? Affronterete meglio il dolore

da , il

    Rapporto di coppia stabile? Affronterete meglio il dolore

    Avete un rapporto di coppia stabile? Affronterete meglio anche il dolore. Lo dimostra uno studio, riportato sulle pagine del Toronto Star, secondo cui chi vive un rapporto di coppia stabile è meno sensibile al dolore.

    Lo studio condotto dalla dottoressa Naomi Eisenberger e colleghi, ha mostrato, per la prima volta, quale sia l’area del cervello coinvolta nei sentimenti. Per individuarla, i ricercatori hanno utilizzato una risonanza magnetica per immagini (MRI).

    Durante l’esperimento le donne venivano sottoposte a scosse pungenti che provocavano del dolore. Le partecipanti dovevano dare un punteggio al dolore tramite una scala da 1 a 20, mentre guardavano le diverse immagini: quelle della persona amata, i ragni o altri oggetti sconosciuti.

    Ebbene, nonostante alle donne venisse procurato ‘dolore fisicohanno mostrato di sopportarlo se ciò avveniva durante la visione delle immagini del partner, cosa che invece non avveniva quando erano mostrate loro delle immagini raffiguranti, per esempio, ragni o altri oggetti sconosciuti.

    In più, confrontato le immagini ricavate con la risonanza magnetica, era evidente che, in quei casi, la maggiore attività nella corteccia prefrontale ventromediale, che è associata a una sensazione di sicurezza.

    Gli scienziati hanno ipotizzato allora che l’immagine di una persona cara può agire sulle emozioni e sulla risposta del cervello, a differenza di quanto facciano immagini sgradite o sconosciute, e quindi poco rassicuranti. A questo proposito la dottoressa Eisenberger ha detto che si potrebbe sostenere che le persone che godono di una relazione duratura vedono il loro partner come un forte punto di riferimento che offre sicurezza.

    La certezza di poter contare su qualcuno che si ama, in ultima analisi, può far affrontare meglio il disagio o come in questo caso addirittura il dolore fisico.

    Se siete in una situazione di dover sopportare il dolore o vi dovete sottoporre a una procedura dolorosa portare una persona cara con voi o portare la foto di una persona amata con voi, può ridurre il dolore dell’esperienza‘, ha, infatti, spiegato Naomi Eisenberger al Toronto Star.