Stipendio e denaro preferiti al fare l’amore

da , il

    Stipendio e denaro preferiti al fare l’amore

    Secondo voi sarà la crisi? L’ansia che ci attanaglia e ci porta terrorizzati alla fine del mese per poi farci tirare un sospiro di sollievo quando arriva il tanto atteso stipendio, per non parlare del sognato aumento? Non so cosa possa determinare tale scala di valori sta di fatto che un sondaggio in Nuova Zelanda ha svelato l’impensabile: gli intervistati hanno dichiarato di amare il giorno di paga e gli aumenti più del sesso.

    Disattenzione, menefreghismo, crisi? Non sono certa della corretta definizione che si può attribuire a tali risultati, ma oltre al denaro il sesso è risultato in coda anche ad attività quotidiane come il relax, il tempo trascorso con gli amici e lo sport.

    Una volta scoperto il risultato del sondaggio i partecipanti non si sono dimostrati stupiti, anzi hanno sottolineato come il tutto sia vero, i loro pensieri sono più occupati dal denaro che dal sesso, e quindi quando il primo si concretizza fa godere di più. Non mancano di sincerità questo è certo.

    E il bel paese come è messo in tal senso? Forse la fama di essere i più bravi a letto è da mantenere alta, e gli italiani nello scoprire queste stranezze di paesi lontani si faranno un paio di risate, anche le donne. Speriamo, altrimenti davvero la crisi è da dichiarare presente in tutti i campi della vita, perchè pensare più al denaro che al sesso, o volendo essere romantici, all’amore mette tristezza, non che dobbiamo diventare tutti maniaci, sia chiaro, ma ritrovarci a ritenere l’aumento di stipendio più importante della relazione concorderete che certo non ci farà vivere felici, fate l’amore e popolate la terra è oramai una frase antica.