Tacchi alti? Inutile soffrire per sedurre tanto l’uomo non li nota!

da , il

    Quali sacrifici siete disposte a compiere per essere più attraenti e usare al meglio le vostre armi per sedurre un uomo? Se uno di questi è riuscire a camminare in equilibrio su un vertiginoso tacco a spillo 12 e ritrovarsi la sera con i piedi gonfi e stanchi la rivelazione che vi farò in questo articolo potrebbe lasciarvi senza parole! Una recente indagine condotta presso l’Università di Northumbria dimostrerebbe infatti che gli uomini non sono in grado di dire se una donna che gli passa davanti e che hanno notato indossava o meno tacchi alti.

    La rivelazione sarebbe emersa nel corso di una ricerca più ampia che riguardava in generale il linguaggio del corpo nella seduzione e il meccanismo mediante il quale uomini e donne si inviano segnali durante il ballo o il camminare. L’analisi di cosa piace agli uomini ha rivelato quindi risultati interessanti. Certo in generale non c’è da stupirsi visto che gli uomini non spiccano per l’attenzione ai dettagli: quando mai un fidanzato si accorge di un taglio di capelli che non sia radicale? Però la ricerca sui tacchi mi lascia perplessa: forse è vero che razionalmente non sa distinguere se una donna indossi o meno tacchi alti ma istintivamente secondo me se si voltano a guardare maggiormente ragazze più femminili e questo include anche l’andatura che, sui tacchi, è inevitabilmente più sexy (ad eccezione certo delle donne che non sanno proprio camminarci ma si ostinano a metterli e sembrano equilibristi sui trampoli!). E’ come quando ci trucchiamo e notiamo che gli uomini ci apprezzano di più: forse non sapranno distinguere se abbiamo o meno il mascara ma comunque istintivamente percepiscono la differenza. Almeno spero: altrimenti a cosa servirebbero tutti questi sacrifici?

    Consoliamoci pensando che neppure per le modelle è facile restare in equilibrio sui tacchi: