Tradimenti coniugali: i medici sono i più infedeli

da , il

    Tradimenti coniugali: i medici sono i più infedeli

    Quando in un matrimonio scoppia la crisi è facile che il marito o la moglie abbiano l’amante. Infatti, secondo l’Associazione avvocati matrimonialisti italiani, il tradimento è la causa del 40% dei divorzi e delle separazioni in Italia. Ma chi tradisce di più? Il portale Incontri-Extraconiugali.com ha realizzato un sondaggio e al primo posto della classifica dei tradimenti matrimoniali ci sono i medici, che si rivelano i più infedeli.

    C’è chi dice che Facebook causa la fine di un matrimonio su cinque e chi afferma che l’ultima tendenza è tradire in pausa pranzo. Oggi, un nuovo sondaggio indaga invece la relazione tra professione svolta e tradimento. Ecco i risultati. Il 20% di chi ha una relazione al di fuori del matrimonio lavora in ambito sanitario: sono soprattutto medici, infermieri e portantini a essere infedeli.

    Al secondo posto di chi ha una relazione extra coniugale troviamo gli imprenditori e i liberi professionisti (18%) seguiti dai lavoratori manuali: idraulici, muratori, sarte e parrucchiere (15%) e dagli operatori del settore del commercio: venditori, rappresentanti, dettaglianti con un 13%. La classifica dei tradimenti matrimoniali prosegue con casalinghe, badanti, portieri e giardinieri (11%), impiegati (9%) e coloro che lavorano nel settore turistico (7%). Chiudono la classifica, rispettivamente con il 5% e 2%, i lavoratori del settore della ristorazione e gli avvocati che si mostrano come i più fedeli in assoluto.