Tradimenti estivi: i luoghi del peccato

da , il

    Tradimenti estivi: i luoghi del peccato

    E’ ormai un dato certo, una sorta di assioma estivo: arriva il sole, il caldo si fa più intenso e i tradimenti fioriscono come i funghi in autunno. E’ proprio vero che ogni stagione ha i propri frutti, quello dell’estate sono le scappatelle. Abbiamo già appurato che negli ultimi anni sono cambiati i gusti delle donne e degli uomini e quindi sono in declino i palestrati da spiaggia ed in netta crescita i colleghi d’ufficio ma quali sono invece i luoghi del peccato prediletti per consumare i tradimenti estivi?

    Al primo posto tiene duro l’ufficio, ben il 26% degli italiani tradisce sul luogo di lavoro mentre il partner è in vacanza, il 23% delle donne invece predilige una meta turistica, qualunque essa sia ed il profilo dell’amante è solitamente una persona conosciuta durante questi viaggi di piacere organizzati con le amiche, rigorosamente senza partner.

    Le spiagge sono in deciso calo di gradimento e si portano a casa un misero 5% così suddiviso: un 2% va ai bagnini mentre il restante 3% agli istruttori di surf.

    Sembra proprio che negli anni siano cambiati i protagonisti ma il risultato è rimasto lo stesso: in estate continuano ad essere di gran moda i tradimenti, sia per le donne, sia per gli uomini. Non sembra salvarsi proprio nessuno….tutti sfilano per i lungomare vestiti di tutto punto ignari di portare in testa un bel paio di corna!

    Ma esiste una soluzione?

    Forse l’unico escamotage valido potrebbe essere quello di non separarsi mai dal proprio partner per tutto il periodo estivo!

    Forse però, trascorrendo le vacanze indossando i panni di una spia degna del KGB, probabilmente arrivereste a settembre più stanche di prima!

    Ne vale davvero la pena?

    Meglio armarsi di una buona dose di fiducia e godersi il sole e le belle giornate in tutta serenità (iniziatevi a preoccuparvi solo in caso non riusciate ad infilarvi un berretto….)