Troppo sport fa male all’amore

da , il

    Troppo sport fa male all’amore

    Che troppo sport fa male all’amore lo aveva teorizzato già parecchi anni fa una giovanissima Rita Pavone che cantava accorata perchè perchè la domenica mi lasci sempre sola per andare a vedere la partita di pallone. Ma adesso la conferma giunge anche dalla scienza.

    Troppo sport fa male all’amore, vale a dire alla lunga rovina i rapporti di coppia. A sostenerlo sono gli scienziati dell’Università dell’Alabama a Birmingham (Usa) che mettono in guardia i fanatici dello sport dei rischi che corrono per via della loro passione smodata.

    Ma cosa vuol dire esattamente che troppo sport fa male all’amore? A spiegarlo nel dettaglio è lo psicologo clinico presso la Scuola di Salute Pubblica, Josh Klapow, che sottolinea la differenza tra chi è semplicemente un amante dello sport e chi invece è un drogato di sport. Nel primo caso non si corre alcun rischio, nel secondo invece ci si deve iniziare a preoccupare. Ma qual’è il discrimine fra uno sportivo sano e un malato di sport? Il dottor Klapow ha stilato delle linee guida per riconoscere quando si sta come dire…eccedendo nella passione sportiva. Vediamo insieme quali sono:

    1. Se si pensa allo sport mentre si stanno facendo altre cose, anche cose che dovrebbero completamente esulare da pensieri sportivi come per esempio una passeggiata con il proprio compagno/a o addirittura dell’attività sessuale.

    2. Se ci si irrita quando un gioco viene interrotto dall’arrivo o da una telefonata o da una richiesta del fidanzato/a.

    3. Se si rinuncia sistematicamente ad uscire per guardare una partita, senza considerare se si tratta di una sera qualsiasi o magari di un’occasione speciale come un compleanno o un’anniversario.

    4. Se si diventa depressi, arrabbiati o violenti, quando la squadra del cuore perde.

    Se riscontrate in voi stesse o nel vostro partner uno o più di questi comportamenti fate bene attenzione: troppo sport fa male, alla lunga, al vostro rapporto di coppia. Quindi consideratelo un cartellino giallo e correte ai ripari prima che sia troppo tardi!