Uomini sui tacchi contro la violenza sessuale sulle donne

da , il

    Uomini sui tacchi contro la violenza sessuale sulle donne

    Il fine era sensibilizzare l’opinione pubblica e bisogna ammettere che questi omoni sui tacchi ci sono riusciti, un gruppo di uomini i dell‘University of Alaska Anchorage ha dato vita alla quarta edizione di ‘ Walk a mile in her shoes’ una marcia simbolica dove i partecipanti, tutti uomini, camminano per un chilometro e mezzo indossando tacchi a spillo. Lo scopo appare evidente, sensibilizzare l’opinione pubblica sulla violenza contro le donne e raccogliere fondi per un’associazione locale che supporta le vittime. Oltre alla stranezza provata nel vedere uomini sui tacchi a spillo personalmente non posso che elogiare gli uomini che si espongono in tal senso, perchè la violenza è un fatto che riguarda tutti.

    Aumentare la consapevolezza del mondo a suon di tacchi a spillo, ci riusciranno? Di sicuro hanno attirato la mia di attenzione non appena sul web ho incrociato l’immagine proposta, mai piedone fu più peloso dentro una scarpetta col tacco. I partecipanti della marcia, giunta alla sua quarta edizione, spiccano per peluria, barba, gambe e dimensioni simil vichingo, non dev’essere stato facile camminare sui tacchi per oltre un miglio.

    La violenza sessuale sulle donne è un fatto di tutti, uomini e donne, i primi dovrebbero urlare basta quanto le seconde, vittime di pochi uomini, spesso mi chiedo perchè mai gli uomini quando la cronaca riporta notizie di stupro e violenza sulle donne se ne stiano in silenzio e finalmente c’è chi ha fatto sentire la sua voce, o il suo tacco.

    Vacillando, a fatica, gli omoni hanno percorso il miglio per raccogliere fondi per una organizzazione non profit locale che sostiene le vittime di violenza sessuale. Io ne sono certa gli uomini detestano la violenza sessuale sulle donne, figlie, mogli, mamme, vorrei vedere iniziative simili anche in Italia, vorrei che anche gli uomini italiani si indignassero per sostenere le loro donne.