Vita di coppia felice se si dorme in letti separati

da , il

    Vita di coppia felice se si dorme in letti separati

    Ormai è un dato confermato anche dalla scienza: hanno una vita di coppia felice tutti coloro che decidono di dormire in letti separati o addirittura in stanze separate. Pare che queste relazioni siano destinate anche ad una maggior longevità.

    Un istituto americano che studia i disturbi del sonno, ha infatti evidenziato che dormire insieme porta spesso e volentieri a trascorrere la notte in modo discontinuo, alternando fasi di veglia a brevi fasi di sonno disturbato.

    Ciò, a lungo andare, potrebbe generare ripercussioni ai ritmi sonno-veglia, al sistema cardiovascolare, aumentando vertiginosamente i livelli di stress, fino ad arrivare in alcuni casi addirittura all’ictus!

    Senza contare, spiegano gli studiosi, che molto banalmente ridurre la qualità del sonno comporta nervosismo, stati d’animo negativi che agiscono in maniera altrettanto negativa non solo sulla salute personale ma anche su quella della coppia.

    Lo studio è stato condotto su di un campione di 50 coppie sposate che hanno manifestato problemi e disturbi del sonno e che hanno deciso volontariamente di sottoporsi ad un monitoraggio notturno per 90 giorni.

    In una fase successiva, le coppie sono state divise in due gruppi: il gruppo che ha continuato a dormire nel letto matrimoniale, non ha avuto alcun miglioramento dei disturbi del sonno accusati all’inizio dell’osservazione; al contrario, il gruppo che ha dormito in letti separati, ha avuto miglioramenti netti, nel 25% dei casi.

    In definitiva è inutile negare, nel tentativo di rimanere ancorati a una tradizione che tuttavia può addirittura causare problemi alla salute personale e non solo: il letto matrimoniale può realmente essere dannoso.

    Il dottor Stanley, che ha condotto lo studio in questione, ha dichiarato:

    ‘L’intimità fa bene alla salute emotiva, il sonno a quella emotiva, fisica e mentale. Dormire è la cosa più egoista che ci sia. La gente dice che è di conforto avere il partner accanto quando si dorme. Ma devi essere sveglio per accorgertene’.

    Il dottore stesso, ha confessato, dorme in camere separate con sua moglie…