Ingredienti tossici nei cosmetici: la lista nera

da , il

    Ingredienti tossici nei cosmetici: la lista nera

    I cosmetici dai trucchi per il viso alle creme per il corpo, fino alle protezioni solari, le creme anticellulite e così via, tutti potrebbero contenere degli ingredienti tossici, dei conservanti o degli emollienti non naturali che sono da considerare nocivi se applicati sulla pelle, vicino agli occhi o sui capelli, ecco quindi la lista nera degli ingredienti tossici che possono essere contenuti nei cosmetici.

    Tutti i cosmetici e le creme che acquisterete dovranno avere sul retro o sulla confezione la lista degli ingredienti che li compongono, ecco quelli che sono da considerare tossici per la nostra pelle ed il nostro organismo.

    Uno dei motivi per cui vengono utilizzati degli ingredienti tossici per il confezionamento dei cosmetici è per permettere ai consumatori di conservarli per più tempo, infatti si tratta di conservanti che spesso hanno origine dal silicone. Tra i più comuni eccone alcuni:

    QUATERNIUM 15: è presente in moltissimi cosmetici per il trucco degli occhi, nei fondotinta, negli shampoo, nelle lozioni idratanti e nelle creme solari. Viene considerato tossico perchè rilascia formaldeide, è tossico e può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione.

    KATHON CG: si tratta di un antimicrobico incolore e inodore contenuto nei dermocosmetici in particolare nei prodotti per l’igiene personale e nei prodotti per la casa. Il Kathon CG è stato classificato come irritante primario nonostante abbia un grandissimo utilizzo. Sulle etichette ingenere viene segnalato come Grotan, Euxil, o Isotiazoline.

    FORMALDEIDE: questa sostanza viene spesso utilizzata per prodotti come fondotinta, shampoo e smalti ed è un potente battericida. Nonostante sia stata accertata la sua cancerogenicità, la formaldeide continua ad essere contenuta in una vasta gamma di prodotti.

    PARABENI: questi vengono usati come conservanti nelle creme idratanti, solari, nei dentifrici, negli shampoo, nei detergenti intimi, nei deodoranti, nei gel da barba, quindi in molti cosmetici di uso quotidiano. Queste sostanze penetrano attraverso la pelle e restano intatte all’interno del tessuto, accumulandosi. I Parabeni sono delle sostanze legalmente autorizzate dall’Unione Europea, ma sono seriamente sospettati di essere cancerogeni. I sei principali parabeni che si trovano sulle etichette dei cosmetici sono: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben e benzylparaben.

    MEA-DEA-TEA: questi li possiamo trovare quasi sempre nei prodotti che fanno schiuma quindi shampoo, saponi e bagnoschiuma e danno luogo a nitrati e nitrosamine ovvero agenti cancerogeni.

    PARAFENILENDIAMINA(PFD): è il colorante più importante usato per le colorazioni permanenti dei capelli, dà spesso luogo a fenomeni di sensibilizzazione tanto che è stato bandita da molti paesi europei.

    FTALATI: secondo un rapporto di Greenpeace, un grandissimo numero di profumi per uomo e donna delle migliori marche contiene due sostanze che possono avere effetti indesiderati sulla salute: gli ftalati appunto e i muschi sintetici, queste sono tra le più incriminate nell’ambito degli ingredienti tossici nei cosmetici.

    TENSIOATTIVI: questi sono ovviamente presenti in tutti i prodotti che detergono corpo e capelli e i più conosciuti sono senza dubbio il sodium laureth sulfate (SLES) e il sodium lauryl sulfate (SLS). Non sono cancerogeni ma, essendo molto aggressivi è meglio preferire prodotti contenenti tensioattivi più delicati.

    TOLUENE: è il solvente che serve a stendere facilmente lo smalto, può causare danni ai reni.

    ALLUMINIUM: lo troviamo all’interno di molti prodotti anche alimentari. Nei cosmetici in particolare lo troviamo nei deodoranti e antitraspiranti, che possono contenere fino al 20% di sali di alluminio sotto forma di cloridrati di alluminio e idrati di zirconio. Questa sostanza può favorire l’insorgenza di cancro al seno poiché i sali di alluminio sono in grado di danneggiare in modo significativo il Dna delle cellule.