Lady Gaga: il profumo all’aroma di sangue e sperma

da , il

    Lady Gaga: il profumo all’aroma di sangue e sperma

    Lady Gaga ci ha nel corso del tempo abituati alle sue stravaganze, alcune vere e proprie follie. Ricordate le scarpe alte senza tacco che aveva indossato per una seduta di shopping milanese? Oggi torna a stupire con l’ennesima provocazione: un profumo all’aroma di sangue e sperma. A questo punto alcune domande sorgono spontanee: chi avrà il coraggio di comprarlo? E qual è il senso di una scelta così macabra? La provocazione sembra arrivare da molto lontano: Wiston Churchill pronunciò le parole ‘Sangue e lacrime’ quando venne eletto primo ministro britannico nel 1940, oggi casualmente Lady Gaga, alla nascita Stefani Joanne Angelina Germanotta, sceglie di lanciare il suo nuovo profumo all’aroma di ‘Sangue e sperma’.

    Di certo Lady Gaga non è la prima del mondo dello star system ad aver creato un profumo, però nessuno aveva azzardato fino a questo punto nella scelta della fragranza.

    Ricordiamo ad esempio Kim Kardashian, Taylor Swift, Reese Witherspoon che hanno creato profumi forse tanto decantati soltanto perché creati da personaggi noti.

    Le due essenze che invece caratterizzano il profumo di Lady Gaga disgusterebbero probabilmente anche i più perversi eppure c’è chi garantisce che il prodotto godrà del successo di cui ha goduto tutto ciò che è ruotato sino ad ora intorno alla pop star più insolita di questa galassia.

    Ogni cosa che decide di fare, che sia essa terrificante piuttosto che atroce, riscuote comunque e sempre successo.

    L’artista, se così vogliamo genericamente definirla, è collocabile nel pianeta delle star a metà strada tra Madonna e Marylin Manson se consideriamo i video provocatori, gli spettacoli stravaganti, tanto sexy da essere al limite della pornografia e gli eccessi di truculenza di quando si è vestita soltanto di carne fresca e di quando si è fatta balenare nella mente l’idea di utilizzare dei cadaveri per il suo prossimo show (e per fortuna almeno in questo caso, è stata fermata).

    Lady Gaga ci ha così tanto abituati ai suoi eccessi che forse soltanto quando la vedremo condurre una vita personale ed artistica discreta, rimarremo stupiti veramente.

    Vi immaginate la Germanotta vestita come la Pausini con un taglio di capelli ordinario ed un colore sobrio (si ricorderà qual è il suo colore naturale?!) che canta una canzone della Mannoia, seduta su di uno sgabello?

    Per ora questo spettacolo rimane fantascienza.