Nail Art gallery: arte sulla punta delle dita

da , il

    Nail Art gallery: arte sulla punta delle dita

    Non c’è bisogno di andare al museo d’arte più vicino per un po’ di cultura, la Nail Art gallery di oggi propone arte sulla punta delle dita, a portata di mano. In tutti i sensi! Una bella lezione di storia dell’arte attraverso il design delle unghie, per imparare a conoscere alcuni grandi pittori del passato e dell’età moderna. Da Jan Brueghel the Elder, pittore fiammingo, all’impressionista Claude Monet, da Piet Mondrian a Mark Rothko, icone artistiche del colore contemporaneo, del segno moderno, le manicure realizzate caratterizzano la Nail Art gallery altamente culturale.

    Nel cinquecentesco, il pittore fiammingo Jan Brueghel [detto il Vecchio] era conosciuto soprattutto per le sue nature morte; splendidi bouquet floreali con colori brillanti che contrastano con il fondo scuro, creando un alto contrasto di illuminazione. Per ricreare lo strato di pittura ad olio, usate uno smalto nero o uno di colore scuro, per poi dipingere con smalti rosa, blu e verde. Dettaglio e precisione sono possibili tramite in pennelli piccoli e sottili degli smalti Essie. In alternativa, è anche possibile premere sull’unghia con della decalcomanie.

    Claude Monet, forse il pittore più famoso della corrente impressionista, è noto per i suoi dipinti dalle atmosfere delicate e i colori sfumati e romantici. La sua pennellata astratta, ha fretta di dare allo spettatore l’impressione della scena piuttosto che un risultato realistico. Il quadro La donna con l’ombrello / La Femme à l’ombrelle è qui dipinto sulle unghie in maniera sublime.

    Nail Art PIET MONDRIAN

    Il pittore olandese Piet Mondrian è stato una figura importante del movimento De Stijl. Mondrian ha cercato di ridurre la forma artistica ai suoi piani essenziali, tra verticale e orizzontale. Nella famosa griglia geometrica e rigorosa, caratterizzata dall’uso dei colori primari e saturi, si può riconoscere immediatamente la sua opera. La manicure è creata con smalto nero lucido e pennelli sottili.

    Nail Art MARK ROTHKO E JACKSON POLLOCK

    Nel 20° secolo il pittore espressionista Mark Rothko fu famoso per i suoi campi di colore, masse che si sovrappongono e sfumano l’una nell’altra senza confini rigidi. Il team visionario della CND gioca con un design simile, come visto sulla passerella dell’ultima collezione di Jen Kao. Accanto a Rothko, si posiziona anche Jackson Pollock pioniere della tecnica ‘a goccia’. Era l’esatto contrario dell’artista archetipo, preferendo il pavimento al cavalletto. Per creare l’effetto splatter sulle unghie, applicate prima uno strato di smalto opaco alla base. Scegliete colori vivaci e lucidi con una consistenza che cola e sgocciolate la vernice sulle unghie con il pennello. Il risultato potrà sembrare disordinato, ma è possibile ripulire i bordi, una volta che si saranno asciugate le gocce.

    Nail Art ROY LICHTENSTEIN

    Roy Lichtenstein, artista Pop, si è ispirato per le sue opere all’immaginario industriale degli anni ’50. Come Andy Warhol, Lichtenstein usava oggetti commerciali (in particolare le strisce di fumetti), trasformandoli in forme d’arte. Con l’ uso di colori saturi e primari, frasi onomatopeiche (Boom! Pow! Thap!), firma uno stile-retro americano. Dipingete le unghie con delle tonalità al neon o smalti dagli effetti speciali, aggiungete fantasie a righe o punteggiate, ricopiate caratteri e frasi del vostro fumetto preferito.