Profumo ai fiori fai da te: ecco come fare

da , il

    Profumo ai fiori fai da te: ecco come fare

    Siete stanche dei soliti profumi (finti) sofisticati delle profumerie? Siete avvolte da una brezza leggera di cambiamento e avete voglia di qualcosa di nuovo? La soluzione potrebbe arrivare (ancora una volta) dalla natura: perché non provate con un profumo ai fiori fai da te? Prima di tutto dovete scegliere la fragranza che vorrete ottenere, poi passerete al recupero dei fiori prescelti.

    Occorrente:

    -Oli essenziali

    -Contagocce

    -Bottiglietta di vetro per profumo

    -Alcool etilico a 96°

    -Petali di rose, gelsomini, ortensie

    -Colino da cucina

    Approfondimento:

    Una volta recuperati i fiori prescelti, provvedete a recuperare tutti i petali e metteteli in un pentolino con dell’acqua, quindi fate bollire per almeno 5-10 minuti.

    Trascorso questo tempo, lasciate in infusione per almeno 10 giorni in un luogo fresco dove non batte il sole.

    Trascorsi i dieci giorni, filtrate i fiori con un colino da cucina: all’essenza di fiori che avrete ottenuto aggiungete il 20% di alcool etilico o alcool puro.

    Mescolate il tutto con un cucchiaino quindi lasciate riposare in un luogo buio e fresco per almeno una settimana.

    A questo punto potete anche aggiungere qualche goccia dell’olio essenziale che preferite, quindi scuotete bene per far amalgamare le varie sostanze. Questo piccolo accorgimento renderà la vostra fragranza unica e piacevolmente intensa.

    Il vostro profumo ai fiori fai da te è pronto!

    Per soddisfare anche la vista, oltreché l’olfatto, potrete versare la vostra nuova fragranza in una boccetta di vetro, magari anche vintage, appartenente a qualche vecchio profumo (dopo averla accuratamente pulita da eventuali residui).