Ricerca della bellezza, non ha età

da , il

    Ricerca della bellezza, non ha età

    Da diversi anni la chirurgia estetica è un dominio dei giovani che si sottopongono a interventi di ogni genere per cambiare il proprio aspetto, giovani che iniziano ad avere qualche cambiamento visibile del tempo che passa, e desiderano correre ai ripari il più velocemente possibile per apparire sempre perfetti. Ma la tendenza sta cambiando, sempre più anziani si rivolgono al chirurgo estetico per modificare, cambiare in sintesi ringiovanire drasticamente. Se fino a poco tempo fa il bisturi era una scelta dei quarantenni oggi pare che anche i settantenni e addirittura gli ottantenni stiano combattendo una sempre più dura battaglia contro il tempo.

    La ricerca della bellezza non ha più età, solo pochi giorni fa raccontavo di una mamma che ha regalato alla figlia di otto anni una iniezione di botox, contemporaneamente sempre più anziani non accettano la loro condizione e desiderano avere un aspetto più giovane. Oggi sempre più persone over 70 decidono di sottoporsi a interventi di lifting, si rifanno il naso, la pancia, i glutei, ecc…

    Gli over 80 chiedono interventi di contorno occhi, livellano le rughe e la richiesta è sempre più in aumento, accompagnata dall’inevitabile polemica. La solita discussione tra aspetto estetico e bellezza interiore è sempre più sentita, in un mondo ideale una persona dovrebbe venire giudicata dalla sua bellezza interiore non dal suo aspetto fisico, ma poiché viviamo nella realtà e siamo ogni giorno bombardati da modelli di bellezza perfetti e giovanissimi, appare evidente come la ricerca della felicità alla fine si rivolga al chirurgo estetico.

    Un dato di fatto che segue l’andamento dei tempi? Duole ammetterlo ma a mio avviso è inevitabile, se chi è già giovane desidera cambiare il suo aspetto per apparire più bello, perchè gli anziani non dovrebbero avere il medesimo desiderio? Senza contare che la bellezza è un fattore oggi determinante nella vita sociale, e nell’essere o meno single. Difficile insegnare ai giovani che è l’anima che conta quando la perfezione ci circonda e la ricerca della bellezza regna sovrana.