Rossetto in mostra a Lione: Lèvres de luxe

da , il

    Rossetto in mostra a Lione: Lèvres de luxe

    Da sempre il rossetto è mostrato come un oggetto del desiderio, amato, simbolo di femminilità e di sensualità, probabilmente è proprio la sua lunga storia legata alla donna che, oltre a mangiarlo, il rossetto, ha dato vita alla mostra ‘Lèvres de luxe’. Una mostra molto attesa, infatti dopo aver sfoggiato la sua bellezza e competenza in varie parti lontane del mondo, come Hong Kong, approda finalmente al Musée des Tissus di Lione dal 4 al 27 febbario 2011. La mostra è stata realizzata grazie al volere di Jean-Marie Martin Hattemberg, esperto della Corte d’appello di Versailles e nel tempo libero studioso di profumi, non che appassionato di cosmetici in generale, e collezionista di rossetti. Non stupitevi quindi se nei prossimi giorni sentirete parlare di rossetti simili a gioielli o dalle sembianze di una preziosa bambola, la storia di questo cosmetico sta per venire svelata.

    Lèvres de luxe’ vanta dei realizzatori d’eccezione, Chanel, Revlon, Rochas, Guerlain, Christian Dior, e mette in mostra la collezione privata di Martin Hattemberg, oltre 250 rossetti, oltre a dar voce a tutto il suo sapere nel settore grazie alla realizzazione di un libro ricco di immagini. Il rossetto oggetto di culto e storico, cosmetico più antico al mondo, la storia del make up attesta le sue origini attorno al 3000 a.C. nel regno dei Sumeri, fino ai giorni moderni quando assume la classica forma a bastoncino, forma che necessita di portarossetti.

    rossetti in mostra Lèvres de luxe

    Sono proprio i portarossetti gli oggetti più strani della mostra, da quelli a forma di torre di Pisa, alle bambole, dai ritratti tridimensionali a fiammiferi fatti per dar fuoco alle labbra. Ripercorrendo la meravigliosa saga di un oggetto di seduzione, ora diventato il principale prodotto di consumo, questa mostra presenterà il simbolismo della storia, i mestieri e la bellezza intorno a un accessorio: il rossetto, tradizionale cosmetico delle labbra. Il tutto attraverso un tour che consentirà ai visitatori di comprendere le implicazioni artistiche, sociologiche e culturali e lo sviluppo dell’industria dei cosmetici.

    Il libro, nato di conseguenza al difficile studio che ha dato vita alla mostra, traccia l’evoluzione del rossetto nel corso della storia, e contiene commenti dei leader mondiali del make up e del design. Nell’introduzione affascina da subito un’interessante un’analisi dell’autore sull’utilizzo del rossetto attraverso i secoli fino al suo successo di oggi.