Tatuaggi Uv: la nuova moda dei disegni visibili solo al buio

da , il

    La tecnologia avanza e non solo in materia di apparecchi elettronici, impensabili solo pochi anni fa, ma anche in materia di beauty e tendenze, ad esempio con i tatuaggi Uv, la nuova moda dei disegni visibili solo al buio. Di giorno quasi invisibili e di notte s’illuminano alle luci della discoteca. Partita come moda tra chi frequentava rave party, dall’underground sta spopolando in Europa.

    Questa volta quindi non sono i tatuaggi delle star a creare le tendenze ma un popolo di nicchia che si riunisce in posti nascosti per ballare la sua musica preferita. I tatuaggi Uv sono creati con un particolare inchiostro chiamato Uv Blacklight Ink: sulla pelle, alla luce del giorno, rimangono solo le cicatrici che lascia la macchinetta del vostro tatuatore. In discoteca invece, grazie alla luce Uv, questi disegni brillano come se aveste sotto pelle delle luci. In Italia esistono alcuni centri che lo utilizzano anche se i paesi in cima alla lista delle richieste per questa nuova moda rimangono l’Inghilterra e l’Olanda. Se vi siete stufati del vostro disegno sulla pelle e volete dargli nuova vita, potete anche ripassarlo con l’inchiostro luminoso e l’effetto sarà di vederlo brillare al buio.

    Questo trend potrebbe anche risultare comodo a chi, per lavoro, non può mostrare tatuaggi troppo evidenti. Per ora però l’uso di questi inchiostri, ad esempio in America, non è ancora stato approvato dalla Food and Drug Administration, l’ente che certifica ogni tipo di prodotto che viene utilizzato dagli uomini: dai cibi ai farmaci fino ai cosmetici. Il sospetto più allarmante è che questo inchiostro possa favorire l’insorgere di reazioni allergiche, fenomeno già diffuso per gli inchiostri dei normali tatuaggi colorati.