Trend di primavera: i capelli blu

da , il

    Come Marge Simpson, la nuova tendenza della prossima stagione primaverile, sono i capelli blu e tale trend arriva direttamente dalle sfilate di moda. Thakoon, Narciso Rodriguez e Jean Paul Gaultier, che ha omaggiato Amy Winehouse alla presentazione della collezione primavera-estate 2012, sono alcuni dei designer che hanno adottato tale texture per esaltare di luce al neon la chioma delle loro modelle. Ma le passerelle non sono l’unico luogo dove i capelli blu hanno trovato successo. I look delle dive di Hoollywood sono difatti spesso fonte di ispirazione.

    Se l’anno scorso Lauren Conrad e Kate Bosworth aveva entusiasmato con il trend delle extension a clip colorate, oggi sono Selena Gomezz con le punte dei capelli tinte di una tonalità di ceruleo mescolato a striature violacee, e Katy Perry con l’intera chioma in color indigo ad essere protagoniste del nuovo hairstyles di tendenza.

    Dopo il divorzio da Russel Brand, Katy Perry rinnova il suo look e lo fa scegliendo una bella tinta di blu elettrico. Per la prima apparizione mediatica la popolare artista americana riprende il colore adottato il 4 luglio del 2011 durante il suo concerto a Montreal, anche se in quel caso si trattava di una parrucca, strumento di trasformazione adottato spesso anche da Nicki Minaj. Celebrità a parte, siete pronte a sperimentare il colore dei puffi sui vostri capelli? Se non si ha il coraggio di cambiare totalmente aspetto si può anche scegliere una via di mezzo, optando per meches, riflessi, extension, o punti di luce blu solo sulle estremità dei capelli.

    Quando si tratta di capelli blu e rosa, si è sempre associato l’uso di tali texture a signore di età matura – un esempio fu Lucia Bosè, una delle grandi dive del cinema internazionale, quando nel 1998 adottò una tinta di colore blu profondo con riflessi chiari – in quanto modo per sentirsi più giovani, ma oggi le cose cambiano e sono sempre di più le star che scelgono tale tinta, condizionando le mode. Rosa, viola, blu, verde, sono le nuance che vediamo sulle passerelle e sui red carpet. Toni accesi che abbiamo visto in particolare su Katy Perry, Lady Gaga e Nicki Minaj, e che possono essere ricreati facilmente se siete bionde naturali. In caso contrario i vostri capelli dovranno essere prima sbiancati. Il blu appare molto debole sui capelli marroni o neri, e la tonalità di blu si vedrà solo alla luce.

    Se preferite una acconciatura caratterizzata da strisce blu invece che una testa colorata in toto, le highlights, di tendenza dallo scorso inverno, sono la soluzione a tutto, tingendo solo i punti salienti. Questo è un modo semplice per avere un tocco di blu, senza passare allo sbiancamento ampio e alla tintura, in più non danneggia troppo i capelli.