Ugly Meter, l’applicazione iPhone che misura quanto sei brutta

da , il

    Ugly Meter, l’applicazione iPhone che misura quanto sei brutta

    Sentirsi belle è fondamentale nella vita. Non sempre però, guardandoci allo specchio, riusciamo ad apprezzarci fino in fondo. In alcuni periodi poi, possono subentrare delle insicurezze, dubbi che fanno vacillare la nostra autostima e che ci fanno sentire più bruttine del solito. Il giudizio altrui in questi casi può risollevarci l’animo o definitivamente abbatterlo. Ad ogni modo se vogliamo proprio misurare la nostra bruttezza, da oggi possiamo usare un metro particolare, quello di Ugly Meter, l’applicazione per iPhone che misura spietatamente il nostro livello di bruttezza lungo un punteggio a 10 punti.

    Mancava proprio qualcosa di cosi spietato che, gurdandoci dritto negli occhi, ci dicesse quanto siamo brutte, o belle. E’ il compito di questo strano oracolo moderno dal nome Ugly Meter, applicazione per iPhone che sta suscitando già molte polemiche. Ugly Meter ci scatta una foto, la scansiona, l’analizza secondo dei parametri che tengono conto di simmetrie e proporzioni del viso e, senza minimi termini, anzi aggiungendo un simpatico commento, ci rivela quanto siamo brutte in un range che va da 1 a 10.

    Più alto è il punteggio ottenuto più, secondo Ugly Meter, siamo lontane dalla bellezza.

    Al di là del fatto che la bellezza è, e deve rimanere, qualcosa di profondamente personale e soggettivo, non c’è da scoraggiarsi o, peggio, disperarsi se il responso non è dei più positivi: Ugly Meter, nelle sue misurazioni sparse per il mondo, ha apertamente dichiarato brutti personaggi come Tom Cruise o la modella Christina Hendricks, salvando, per fortuna, con un bassissimo punteggio, Angelina Jolie aggiungendo al responso numerico un commento che faceva chiaro riferimento alla sua sensualità: “sei cosi calda da fare invidia al sole”.