7 usi alternativi del dentifricio

da , il

    Pare che la sua scoperta si debba ad un certo dottor Washington Sheffield, che nel 1892, per primo pensò ad una pasta per lavare i denti, contenuta all’interno di un tubo pieghevole. Stiamo parlando del dentifricio, che da oltre un secolo utilizziamo per l’igiene e la salute dei nostri denti.

    Ma oltre allo scopo per cui è stato inventato, il dentifricio può assolvere insospettabilmente ad una serie numerosa di altre funzioni. Volete scoprirne qualcuna? Ecco 7 usi alternativi del dentifricio.

    1. Dentifricio sui brufoli

    Applicare una piccola quantità di dentifricio sui brufoli, massaggiando delicatamente proprio come se fosse una crema e lasciarla per qualche ora (a seconda della sensibilità della pelle)contribuisce al disseccamento dei brufoli favorendo la guarigione della pelle.

    2. Dentifricio sulle bruciature

    Applicare una piccola quantità di dentifricio sulle bruciature allevia il dolore e impedisce la formazione di bolle e antiestetiche cicatrici.

    3. Dentifricio sull’herpes

    Applicare una piccola quantità di dentifricio sull’herpes labiale favorisce la regressione della malattia per via delle proprietà colloidali delle argille contenute in esso. Le argille, inoltre, esercitano una potente azione disinfettante sulle vescicole da herpes.

    4. Dentifricio per eliminare i graffi

    Il dentifricio è una pasta abrasiva quindi si può utilizzare anche per eliminare graffi sulle superfici di CD/DVD, occhiali, carrozzeria dell’auto e persino touch screen

    5. Dentifricio per pulire l’argento

    Si può utilizzare il dentifricio per pulire l’argento: basta spremere una piccola quantità di dentifricio su una spugnetta, strofinare energicamente l’oggetto da pulire, sciacquare sotto l’acqua e asciugare con un panno morbido.

    6. Dentifricio e scarpe da ginnastica

    Applicato su un paio di scarpe da ginnastica vecchie e sporche, il dentifricio contribuirà a restituirle al vecchio splendore.. Potete aiutarvi con un vecchio spazzolino per distribuire il dentifricio sull’intera superficie delle scarpe e poi asciugarle con un tovagliolo di carta.

    7. Dentifricio sui tappeti

    Piccole quantità di dentifricio sui tappeti o sulla moquette facilitano la rimozione di macchie difficili come quelle di vino o cioccolata.