Abbronzanti fai da te: qualche idea

Abbronzanti fai da te: qualche idea
da in Casa, Fai da te
Ultimo aggiornamento:
    Abbronzanti fai da te: qualche idea

    In molte creme solari presenti in commercio sono contenute sostanze nocive per il corpo, agendo da barriera protettiva contro i raggi UVB inoltre, le creme solari, impediscono la naturale produzione di vitamina D, normalmente stimolata dai suddetti raggi, pertanto andrebbero assolutamente evitate.
    Del resto, la massiccia esposizione ai raggi solari per un tempo prolungato può causare danni irreparabili alla nostra salute. Rinunciare all’abbronzatura, dunque, è l’unica soluzione? No. Possiamo ricorrere agli abbronzanti fai da te. Ecco qualche idea.

    Creme abbronzanti fai da te

    Abbronzanti fai da te: qualche idea

    Karite

    Tra le creme abbronzanti fai da te che potete preparare tranquillamente in casa sfruttando ingredienti naturali e di sicura e provata efficacia c’è quella a base di burro di karitè. Ne occorre una quantità modesta (30-35 grammi circa), fatelo sciogliere a bagnomaria all’interno di un pentolino e unitevi 30 grammi di olio di sesamo e 20 grammi di olio di oliva: mescolate e lasciate raffreddare per alcune ore. Quando la consistenza del composto vi apparirà cremosa e non più liquida potete trasferirlo in un contenitore e iniziare ad utilizzarla per ottenere una favolosa abbronzatura.

    Olio abbronzante fatto casa

    Abbronzanti fai da te: qualche idea

    Olio di sesamo

    Un’ottima base per creare un olio abbronzante fatto in casa è l’olio di sesamo che trovate in erboristeria. L’olio di sesamo contiene un filtro solare naturale protettivo, è ricco di grassi benefïci e sostanze nutrienti, ne bastano circa 2 tazze a cui unirete 2 cucchiai di curcuma in polvere (che è un potente antiossidante) e 1 cucchiaio di mallo di noce (ulteriore protezione contro le radiazioni solari) sempre in polvere.

    Dopo avere mescolato bene questi ingredienti versate il tutto in un recipiente chiuso ermeticamente (va bene un barattolo) dove lascerete a macerare per una settimana, agitando di tanto in tanto. Al termine della settimana travasate l’olio in una bottiglia di vetro scuro, evitando di smuovere la polvere che si sarà depositata sul fondo del barattolo. Una piccola quantità spalmata sulla pelle bagnata vi regalerà in breve tempo un bel colore dorato.

    450

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaFai da te
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI