Arredamento bambini: soluzioni da tutto il mondo per l’arredamento delle camerette

da , il

    L’arredamento per i bambini è diventato oggi una fonte di ispirazione anche per i designer più esperti e sono ormai davvero tante le proposte che arrivano da ogni parte del mondo e che quindi rispecchiano i caratteri e le linee di pensiero tipiche del paese da cui provengono. Andiamo a vedere adesso alcune interessanti novità che riguardano varie soluzioni di arredamento per le camerette dei più piccoli; ci troveremo di fronte non solo a semplici oggetti, comunque sempre di pregio, ma anche a vere e proprie creazioni dettate dalla volontà di rendere unici gli ambienti dei bambini.

    Partiamo con i colori sgargianti e la fisionomia che riprende i giochi dei Playmobil della serie Play di Jesper K. Thomsen per Normann Copenhagen, realizzata a mano da un carpentiere danese.

    Passiamo quindi al sistema modulare riciclabile al 100% Tamago di Merci Design realizzato in pasta di carta e che può essere colorato, scarabocchiato e spostato semplicemente grazie alla sua leggerezza. Questa forma di arredamento ecologico proviene dalla Lituania e fa parte di un progetto che prevede la realizzazione di prodotti sostenibili e ad impatto ambientale contenuto.

    Di tutt’altro spessore, soprattutto economico, è invece The Alphabet Drawers di Kent and London, dall’Inghilterra, una cassettiera in legno realizzata con metodi tradizionali e con materiali di altissima qualità, che si rispecchiano nelle forme e nelle geometrie tipiche di una vecchia lastra tipografica. Di notevole impatto, senza dubbio, così come il prezzo pari a circa € 3000.

    Molto particolare è la proposta italiana P21 Chinotto di Azucena, una poltroncina che sembra uscita da un cartone animato, realizzata in stile classico e leggermente sproporzionata nelle dimensioni; è alta infatti appena 62 cm e l’altezza ridotta delle gambe è compensata da uno spesso cuscino, foderabile sia in pelle che in velluto.