Asciugabiancheria, l’elettrodomestico che ci semplifica la vita

da , il

    Asciugabiancheria, l’elettrodomestico che ci semplifica la vita

    L’asciugabiancheria è una di quelle comodità che chi non ha una casa con balcone o giardino dovrebbe avere perché in inverno risolve il problema del’umidità dei vestiti appena lavati ed evita di tenere in giro stendibiancheria che rischiano di ingombrare troppo.

    Per scegliere l’asciugabiancheria che fa al caso vostro la prima cosa che dovete fare è misurare lo spazio a vostra disposizione in modo tale da scegliere un modello non troppo grande ma comunque capiente; fatto questo, stabilite un budget e cercate di non andare oltre lasciandovi tentare da modelli eccessivamente tecnologici e pieni di funzioni che non utilizzerete mai.

    Una buona asciugatrice è quella che, dotata di cassetti che trattengono l’acqua fuoriuscita dagli abiti, presenta il cosiddetto sensore di umidità ovvero una sorta di spia che riconosce il livello di asciugtatura dei capi senza danneggiarli e terminando il suo ciclo al momento giusto.

    Ricordatevi sempre che, anche se non acquistate l’asciugatrice più costosa sul mercato ma ne acquistate una di fascia media, ciò che fa la differenza è la cura con la quale la utilizzate per cui dovete fare attenzione ad inserire solo bucato ben strizzato e separato in base alla stoffa e al materiale (mai mescolare jeans e cotone per esempio!).

    Fate inoltre attenzione a cosa inserite nell’asciugabiancheria perché per esempio la lana è da evitare così come la seta e tutti i tessuti delicati che potrebbero rovinarsi a contatto con il calore diretto.

    Se avete poco spazio potete optare per l’acquisto di una lavasciuga che funziona come lavatrice e come asciugabiancheria sempre ricordando che, se possibile, lasciar asciugare il bucato all’aria aperta o anche semplicemente vicino ad una finestra è la cosa migliore per evitare odori strani, muffe e per evitare che i capi si rovinino.