Come ammorbidire il cuoio: 3 soluzioni

da , il

    Come ammorbidire il cuoio: 3 soluzioni

    Scarpe, guanti, giacche di cuoio, con il passare del tempo tendono ad indurirsi mettendo a dura prova i nostri piedi, le nostre mani e la facilità di indossare i nostri capi preferiti.

    Come ammorbidire il cuoio per evitare che questi oggetti vengano drammaticamente dimenticati in fondo all’armadio? Eccovi di seguito 3 preziosi suggerimenti.

    1. La prima soluzione su come ammorbidire il cuoio ha per protagonista l’olio di vasellina o di ricino (si tratta in entrambi i casi di prodotti inodore e incolore). Basterà che ne distribuiate qualche goccio sul cuoio che desiderate ammorbidire, spalmandolo delicatamente sull’intera superficie senza trascurare nessuna parte. Praticate un massaggio uniforme e costante, nel caso di scarpe o stivali aiutatevi con una spugnetta per facilitarvi il compito. Lasciate asciugare e fate subito una prova per testare la morbidezza ritrovata.

    2. Un’altra soluzione per ammorbidire il cuoio proviene dal mondo dell’ippica: si tratta dell’olio di avocado e della cera d’api, entrambi i prodotti vengono impiegati per la manutenzione delle selle e degli stivali dei fantini. Indossa dei guanti e passa entrambi i prodotti sul cuoio che vuoi far tornare morbido, lasciali in posa in modo tale che possa avvenire un assorbimento completo dei nutrienti. In genere occorre una giornata intera o anche più.

    3. Le comuni creme per le mani come la crema nivea o la leocrema sono tra i migliori ammorbidenti per il cuoio presenti sul mercato, anche se non tutti lo sanno. Basta trattare la superficie da ammorbidire con una spazzola morbida, levigando tutte le parti con estrema cura. Non abbiate timore, non macchierà e non ungerà i vestiti, in più rilascerà una gradevole profumazione. Solo un piccolo inconveniente: se il capo che trattate è cuoio naturale chiaro lo scurirà di una gradazione, se invece è già scuro non si verificherà nessun particolare problema.