Come arredare casa: meglio spendere poco ma cambiare spesso o investire sulla qualità?

da , il

    Come arredare casa: meglio spendere poco ma cambiare spesso o investire sulla qualità?

    Come arredare casa, un dilemma non da poco, soprattutto alla luce delle continue nuove proposte di arredamento a prezzi davvero stracciati. In alcuni casi, tra l’altro u prodotti sono anche di decente fattura. Ikea ha rivoluzionato il modo di arredare e gli usi ed i costumi relativi ad esso. Prima, infatti, per comprare un mobile si aspettava di avere la giusta disponibilità economica e l’acquisto doveva essere sicuro, nel senso che non si potevano permettere ripensamenti dopo l’acquisto; adesso è tutto diverso: se vediamo un elemento di arredo che potrebbe piacerci, spesso finiamo per comprarlo, tanto se il prezzo non è eccessivo possiamo sempre riciclarlo in qualche modo.

    Il vecchio mobile della nonna è da restaurare ma resiste ancora, il divano di Mondoconvenienza si è sfondato dopo due mesi. ‘Si, però l’abbiamo pagato 300 euro! E poi è comunque carino e sta bene nell’arredamento’. Una delle tipiche frasi dette dopo aver acquistato un prodotto a prezzo bassissimo, che poi ha rivelato la sua vera qualità. Chiaramente negozi come Mondoconvenienza hanno anche prodotti di calibro superiore a prezzi di una certa consistenza, ma ci permettono pure di togliere alcuni sfizi senza costringerci a rompere il salvadanaio.

    Per arredare casa è importante, per chi ha un budget limitato, acquistare gli elementi essenziali di garantita qualità, poi sbizzarrirsi con i low-cost per tutto il resto. Ecco, se stiamo proprio stretti evitiamo di risparmiare solo sul divano, sulla cucina e sull’armadio della camera: rappresentano la parte più costosa dell’arredamento e conviene comprarli per bene una sola volta.