Come capire se il pesce è fresco

da , il

    Come capire se il pesce è fresco

    Il pesce in Italia ormai arriva da tutto il mondo, anche se siamo in una penisola, in una terra circondata dal mare, ormai il pesce ci arriva dai posti più strani e remoti, perchè più conveniente evidentemente. Questo non sempre è negativo, anche il pesce surgelato ha i suoi lati positivi, il fatto è che molto spesso i pescivendoli ci spacciano del pesce sul banco come fresco e non sapendo distinguere le differenze tra quello appena pescato e quello surgelato ce lo fanno pagare a peso d’oro. Per riconoscere il pesce fresco basta un attimo di attenzione vediamo come si fa dopo il salto.

    Per riconoscere il pesce fresco basterà usare tre dei nostri cinque sensi: la vista, l’olfatto e il tatto.

    Innanzitutto guardiamo il pesce e concentriamoci sulle sue pupille che dovranno essere lucide e cristalline e mai opache la cornea inoltre dovrà essere leggermente rivolta verso l’esterno.

    Dovrete controllare anche le branchie che dovranno essere umide e di colore roseo.

    Anche toccando il pesce potremo capire se è fresco, se la carne al tatto è compatta ma allo stesso tempo elastica e omogenea il pesce sarà fresco. Le scaglie poi non si dovranno sfaldare e premendo con un dito sulla pelle del pesce non deve rimanere il segno.

    Infine il pesce fresco deve avere un odore tenue e salmastro deve insomma ricordare il mare e la salsedine, il pesce quando è fresco non ‘puzza’, semplicemente profuma di mare.

    I modi per capire se un pesce è fresco o surgelato sono molti, ma se vi trovate al mercato, dando un colpo d’occhio e utilizzando i metodi che vi ho indicato, potrete stabilire la freschezza dal pesce in poco tempo anche senza essere degli esperti.