NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come coltivare un orto in casa: le pareti diventano giardini verticali

Come coltivare un orto in casa: le pareti diventano giardini verticali
da in Casa, Orto
Ultimo aggiornamento:
    Come coltivare un orto in casa: le pareti diventano giardini verticali

    Vivere in città costringe spesso anche chi ha il pollice verde a rinunciare alla passione del giardinaggio per questioni di spazi limitati. Ma i tempi si evolvono e Coldiretti sta ideando soluzioni salva spazio per chi vive in un appartamento ma non vuole rinunciare al giardino o all’orto. Dopo i giardini da parete (in Lombardia sono già un milione i terrazzi coltivati), arrivano gli orti verticali. Se prima serviva quantomeno il balcone per coltivare ortaggi oggi basta una parete di casa. Con questa tecnica innovativa è possibile coltivare ortaggi, frutta e verdura e arredare casa nello stesso tempo.

    Le coltivazioni più diffuse sono fragole e insalata ma anche spezie, come prezzemolo e rosmarino, peperoncini e legumi. In generale va bene qualsiasi pianta da interno che necessiti di un’annaffiatura regolare e di una temperatura compresa tra i 15 e i 20 gradi centigradi. Basta utilizzare un pannello assorbente, dello spessore di alcuni centimetri sul quale andranno create delle sacche in cui inserire le orticole, oltre a del terriccio fertile. Non devono mai mancare acqua, luce e concime.

    La disposizione segue una logica precisa: le piante che tendono a crescere verso l’alto dovranno occupare la parte superiore del pannello mentre al contrario quelle che si sviluppano verso il basso saranno collocate nella parte inferiore. Una volta riempito il pannello non resta che appendere l’orto alla parete, proprio come se fosse un quadro. Questi muri coltivati filtrano l’aria creando un microclima salutare oltre ad arredare.

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaOrto
    PIÙ POPOLARI