Come congelare il pane

da , il

    Come congelare il pane

    Il pane scongelato e riscaldato prima di consumarlo è buono come quello appena sfornato purché sia congelato nel modo più corretto. Potrebbe formarsi della muffa in superficie, infatti, o diventare molliccio se non viene conservato adeguatamente in freezer.

    Qualcuno nutre delle perplessità nei confronti della congelazione del pane, in realtà congelare il pane non comporta nessuna perdita di sapore né dei suoi valori nutrizionali, ma se desideriamo preservarne anche la qualità sarebbe utile prendere qualche piccolo accorgimento. Ecco, dunque, qualche consiglio su come congelare il pane.

    1. La prima regola riguarda la tempistica. Non bisogna congelare il pane quando non è più fresco, ma appena acquistato (se non intendiamo mangiarlo tutto), avendo come unico accorgimento quello di aspettare che si raffreddi se è stato appena tolto dal forno.

    2. Prima di congelarlo, il pane va avvolto nella carta giusta. Di solito quella in cui il pane viene avvolto al momento dell’acquisto non è una carta adatta al freezer. Più adatta la pellicola a cui può essere aggiunto anche un foglio di alluminio (nel caso volessimo tenerlo in freezer per più di 2 settimane) o i classici sacchetti per congelamento al fondo dei quali collocherete un pezzetto di scottex che ne assorba l’umidità e lo mantenga friabile.

    3. Un’altra dritta per congelare il pane in maniera adeguata è tagliarlo prima a fette, non tanto per ciò che interessa il processo di congelamento quanto piuttosto per facilitarne lo scongelamento, che diventa più veloce ed economico (scongeliamo solo la quantità che ci interessa).

    Se non intendiamo tagliare il pane, sono necessarie almeno 3 ore perché il pane si scongeli completamente. La cosa migliore è lasciarlo nel sacchetto del freezer a temperatura ambiente.

    Foto di domitilla ferrari