Come eliminare gli afidi con rimedi naturali

da , il

    Come eliminare gli afidi con rimedi naturali

    Gli afidi, definiti comunemente pidocchi delle piante, sono insetti parassiti. Esistono circa una ventina di specie, alate e non, che presentano un corpo di forma ovale (lungo da 1 a 3 millimetri). Questi parassiti sono dotati di un apparato boccale con il quale riescono a succhiare la linfa delle piante. Generalmente questi insetti attaccano molti tipi di piante, dagli ortaggi alle verdure, ma, molto diffusi sono gli afidi delle rose e quelli del tabacco. Oltre ai classici prodotti chimici, esistono numerosi rimedi naturali in grado contrastare ed eliminare gli afidi. Tali sistemi però devono essere praticati periodicamente e la loro azione non è immediata.

    Inoltre, se l’infestazione è particolarmente sviluppata è meglio optare per prodotti chimici più rapidi ed efficaci. D’altra parte, i rimedi naturali a differenza dei prodotti chimici, non provocano fitotossicità e non danneggiano l’uomo o gli animali, quindi, il loro impiego è particolarmente adatto negli orti e in presenza di cani o gatti a contatto con le piante. Uno dei rimedi naturali più comuni è il macerato di ortica che si ottiene mettendo in infusione le foglie fresche di ortica in acqua calda, lasciando macerare il composto per circa 10 giorni e poi filtrandolo prima dell’impiego. Le proporzioni sono: 1 ettogrammo di foglie in 1 litro di acqua. Un altro metodo naturale per combattere gli afidi è un composto di 50 grammi di sapone di Marsiglia da diluire in un litro di acqua.

    Anche se meno utilizzati, per combattere gli afidi, possiamo utilizzare anche l’acqua di nicotina (che si ottiene mettendo alcuni mozziconi di sigarette in un po’ d’acqua calda e filtrando il composto ottenuto prima di impiegarlo. E’ consigliabile non eccedere con il dosaggio della nicotina per non rovinare le piante) e il decotto d’aglio (che si ottiene facendo bollire una testa d’aglio in mezzo litro di acqua e poi filtrando il tutto prima di utilizzarlo).