Come organizzare una festa estiva anni ’80

da , il

    Come organizzare una festa estiva anni ’80

    In estate la voglia di organizzare cene e feste è resa ancor più grande dalle belle serate e dal ritorno di amici e parenti che vivono e lavorano in altre città. A noi donne piace particolarmente organizzare feste a tema, un po’ perché adoriamo i preparativi, un po’ perché l’atmosfera da party fa riemergere la ragazzina che è in noi. Le idee sono tante, ma una che mi stuzzica in modo particolare, e che ha sempre successo, è il tema anni ’80, soprattutto per gli over trenta, perché riporta a galla nostalgie da cui non riusciamo a guarire: i mitici primi videogiochi, la musica rock, i pattini a rotelle, merendine e bevande ormai introvabili sul mercato, e tanto altro ancora.

    Per organizzare una festa anni ’80, non possiamo trascurare il menù, nel quale non devono mancare piatti come il fantastico vitel tonnè (ma chi lo fa più?), le pennetta vodka e panna, il roastbeef, e il pesantissimo ma buonissimo salame di cioccolato (quel concentrato di cioccolato, la cui consistenza stoppacciosa era spezzata da biscotti secchi tritati e dal rum).

    E da bere? Bè, se reperibili, i vini Lancers e Mateus!

    Per decorare la tavola si può pensare a vecchi 45 giri da utilizzare come sottopiatti e a cassette (magari di un album preferito dal commensale) come segnaposti.

    L’abbigliamento anni ’80 è con spalline, anche con le maniche corte, oppure lunghe canottiere colorate, pantaloni dal risvolto preciso e orecchini pendenti.

    Il discorso musica può variare dalle sigle degli indimenticabili cartoni animati, al divertentismo anni ’80, alle melodie degli Abba, di Bob Marley, dei Depeche Mode, dei Culture Club, i Queen, gli Eurythmics o i Wham.

    E, per concludere la serata, una indimenticabile sfida a ruba bandiera!