Come pulire i calamari: istruzioni per l’uso

da , il

    Come pulire i calamari: istruzioni per l’uso

    Non avete idea di come pulire i calamari e per questo vi precludete la possibilità di preparare ottimi piatti estivi come l’insalata di mare e altre ricette? I calamari ripieni, i calamari fritti, i calamari al forno, coi calamari ricette gustose ne esistono un’infinità!

    Ma per quale motivo dovremo precluderci la gioia di mangiare alcune delizie del mare sol perché non sappiamo come pulire i calamari per esempio, in questo post vi darò qualche semplice suggerimento su come fare.

    Come prima cosa prendete i vostri calamari, metteteli all’interno di un contenitore (a vostra scelta, ma meglio se grande) e procedete al loro lavaggio con abbondante acqua corrente.

    Ogni pesce richiede particolari accorgimenti per la sua pulitura, ma in genere si inizia sempre dalla testa. Anche nel caso dei calamari la prima cosa da fare per la loro pulizia è privarli della testa. Staccatela molto delicatamente, senza strapparla, dopo di che procedete con la spellatura del pesce. Togliere la pelle ai calamari non è difficile, specie se sono freschi questa si staccherà molto facilmente.

    Dentro i calamari è contenuta una parte dura e trasparente, si tratta della loro ossatura, anche se in realtà è cartilagine che dovrete provvedere a eliminare, anche questo molto delicatamente perché potrebbe rompersi e rischieremmo di ritrovarcela sotto i denti mentre mangiamo.

    Svuotate la sacca delle eventuali altre interiora, rovesciandola e sciacquandola abbondantemente sotto l’acqua corrente dopo di che procedete coi tentacoli.

    Rovesciate i tentacoli del calamaro e raschiate con un coltello le ventose, privateli della loro parte dura, il cosiddetto ‘becco corneo‘ (non è difficile da trovare, si trova al centro dei tentacoli), delle interiora e degli occhi. Eliminare gli occhi è la parte più complicata (nonché la più schifosa) e si può procedere in due modi: potete tagliarli con delle forbici o schiacciarli con le dita verso l’esterno fino a quando li avrete staccati completamente.

    Sciacquate con abbondante acqua corrente anche i tentacoli e a questo punto i calamari sono pronti per finire dentro una gustosa insalata di mare, in una padella di olio bollente, dentro al forno caldo per essere cucinati come più vi aggrada!